Livorno, bimba svedese in vacanza graffiata da un pipistrello: salvata con un antidoto arrivato dal centro… – Il Fatto Quotidiano

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Una bambina svedese di 7 anni è stata graffiata da un pipistrello mentre si trovava in vacanza con la sua famiglia a Milano. Dopo una settimana la famiglia è andata all’Ufficio Igiene e Prevenzione di Livorno, dove si trovava di passaggio, per chiedere una vaccinazione. Il personale ha disposto una profilassi anti-rabbica alla quale affiancare la somministrazione di immunoglobuline iperimmuni. Dagli Ospedali Riuniti della città toscana, quindi, il suo caso è stato rigirato al Centro Antiveleni di Pavia che ha indicato a suo volta l’omologo centro del Policlinico Riuniti di Foggia come l’unica struttura in Italia ad avere la disponibilità immediata dell’antidoto. La bambina è stata dimessa dall’ospedale di Livorno nella mattinata di mercoledì, dopo essere stata tenuta una notte sotto osservazione nonostante le ottime condizioni di salute.

La gestione del trattamento antidotico in emergenza è stata fatta a distanza, grazie al lavoro dello staff del Centro Antiveleni di Foggia, che ne ha seguito gli sviluppi. “Questo caso evidenzia l’importanza dell’attività svolta dal Centro Antiveleni di Puglia, struttura indispensabile nella gestione e fornitura in urgenza a livello nazionale e regionale degli antidoti di difficile reperimento”, ha dichiarato il direttore generale del policlinico foggiano Vitangelo Dattoli. Il centro diretto da Anna Lepore diventerà, in futuro, la Banca Antidoti Diffusa Puglia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Tangenti metro Milano, il direttore generale di Atm: “Stiamo rescindendo tutti i contratti con le aziende coinvolte nell’inchiesta”

next

Articolo Successivo

Coronavirus, aumentano i contagi: 182 nuovi casi, 40 in più rispetto a ieri. Altre 21 vittime

next

Sorgente articolo:
Livorno, bimba svedese in vacanza graffiata da un pipistrello: salvata con un antidoto arrivato dal centro… – Il Fatto Quotidiano

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Automazione di campagne Email