Varianti covid-19, lezioni all’aperto nelle zone con temperature miti e in tensostrutture in quelle più fredde. La proposta per restare in presenza – Orizzonte Scuola

Di Fabrizio De Angelis
Stampa

Le varianti minacciano sempre più la scuola: se dovesse peggiorare il quadro a rischio l’attività didattica in presenza. Dal Garante per il Lazio dell’Infanzia e dell’Adolescenza arriva una proposta per evitare di interrompere le lezioni in presenza.

I fatti di cronaca degli ultimi giorni e il veloce diffondersi delle varianti con il conseguente rischio di chiusure scolastiche richiedono un intervento immediato, al fine di garantire il diritto alla socialità dei giovani e per prevenire un ulteriore deterioramento della salute psichica di bambini e adolescenti’’.

Lo dice all’Adnkronos il Garante per il Lazio dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Jacopo Marzetti, invitando le istituzioni a ”salvaguardare la didattica in presenza attraverso l’uso nelle zone con clima più mite di spazi all’aperto ed in quelle con temperature più rigide di tensostrutture normalmente adoperate per le attività sportive in modo da ampliare gli spazi e ridurre i rischi”.

Non da ultimo nelle aree montane – rilancia – l’attività sportiva si potrebbe eseguire sui campi da sci”.

Decreto Covid, lunedì 22 consiglio dei ministri: si va verso stop agli spostamenti tra le Regioni fino al 31 marzo

In un’ottica win to win vantaggiosa per tutti infine ”è opportuno già da adesso occuparsi dell’organizzazione estiva per evitare che i ragazzi siano abbandonati a loro stessi e dare la possibilità alle famiglie ed agli operatori di organizzarsi in sicurezza e per tempo”.

I dati che riguardano le varianti covid-19 infatti non fanno restare tranquilli e l’attività didattica in presenza è a rischio.

A causa delle varianti possibile incremento del 50% dei contagi entro metà marzo. Dal momento che la variante inglese ha dimostrato di poter colpire anche i più piccoli è emersa nei giorni scorsi l’indicazione di un attento monitoraggio nelle prossime settimane per intervenire, laddove necessario, anche con un’interruzione generalizzata della didattica.

Covid-19, la variante inglese fa paura: no a lockdown ma la scuola in presenza è a rischio

Stampa
Pubblicato in Cronaca

Sorgente articolo:
Varianti covid-19, lezioni all’aperto nelle zone con temperature miti e in tensostrutture in quelle più fredde. La proposta per restare in presenza – Orizzonte Scuola

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende