Amerigo Vespucci, i 90 anni della “nave più bella del mondo” – Rai News

22 febbraio 1931, negli stabilimenti nautici di Castellammare di Stabia viene varata la nave scuola Amerigo Vespucci, simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo. Le congratulazioni del comandante a Luna Rossa: “Successo formidabile per tutta la marineria italiana.”

Condividi

Nata come Regia nave scuola dell’allora Regno d’Italia con Re Vittorio Emanuele III, si legge in una nota della Marina Militare, il Vespucci è da sempre uno dei simboli della Marina nel Paese, “immagine inconfondibile che risalta nei porti e nelle acque della nostra Nazione.” Oggi l’Amerigo Vespucci festeggia i suoi primi 90 di attività dal giorno del varo, avvenuto il 22 febbraio 1931 presso gli stabilimenti nautici di Castellammare di Stabia, nel giorno dell’anniversario della morte del grande navigatore fiorentino scomparso il 22 febbraio del 1512 a Siviglia.  

La nave fu progettata, al pari della “gemella” Cristoforo Colombo, da Francesco Rotundi, ingegnere e tenente colonnello del Genio Navale, nonché direttore dei cantieri navali di Castellammare di Stabia. Una nave la cui propulsione principale è ‘green’ per definizione: la vela. Nel corso degli anni la nave è diventata sempre di più simbolo dell’Italia nel mondo: attira migliaia di persone in ogni porto in cui attracca per ammirare lo stile italiano e rappresenta un nostalgico “pezzo d’Italia” per tutti i nostri connazionali all’estero. L’appellativo di “nave più bella del mondo” risale al 1962  dopo l’incontro nel Mediterraneo con la portaerei statunitense USS Independence che dopo aver chiesto al veliero di  identificarsi tramite il segnalatore luminoso, alla risposta “Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana”, replicò: “Siete la nave più bella del mondo”.

Ma il compito più importante che fin dal suo varo nave Vespucci porta avanti, ineguagliata nel mondo, è l’addestramento di tutti gli ufficiali di Marina, che al termine del primo anno di Accademia vivono su questo “veliero” la loro prima esperienza d’imbarco, il primo vero “assaggio” di mare. Tranne rarissime eccezioni – nel 1940 per la guerra e in occasione di lavori straordinari di ammodernamento – ogni estate gli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno sono imbarcati su nave Vespucci mettendo in pratica quanto studiato sui libri e nelle classi dell’Istituto di formazione.

Nei suoi 90 anni di storia la Vespucci è stata testimone della recente storia d’Italia: nata nel periodo bellico, era presente al ritorno di Trieste all’Italia, dagli anni della ripresa economica alla sua partecipazione come tedoforo via mare per le Olimpiadi, fino al messaggio di vicinanza a tutti gli italiani nella campagna d’istruzione dello scorso anno quando si èavvicinata ai porti nazionali in segno di saluto e rispetto nella terribile esperienza della pandemia da Covid-19.

I 90 anni di nave Vespucci rappresentano un altro record di questa nave, come la risalita del Tamigi di Londra o l’uscita dal canale navigabile di Taranto, entrambi eccezionali eventi velici. È già all’orizzonte la nuova campagna d’istruzione e gli allievi della attuale prima classe dell’Accademia saranno presto chiamati ad imbarcare. L’attuale motto della nave è “Non chi comincia ma quel che persevera”, frase attribuita a Leonardo da Vinci. A bordo ci sono i 250 membri dell’equipaggio a cui si sommano i circa 130 uomini e donne dell’Accademia Navale. La nave scuola è dal 2007 Goodwill Ambassador dell’UNICEF.

Comandante Vespucci: “Congratulazioni a Luna Rossa, successo formidabile.”
“La vittoria di Luna Rossa fa molto piacere, un picco importante nella marineria italiana. È importante dar luce a questo aspetto che spesso viene sottovalutato e valorizzato solo dagli addetti ai lavori. Un mese fa Giancarlo Pedote è entrato nei primi dieci nel giro del mondo in solitaria, ora questo formidabile successo che aspettavamo da circa vent’anni”. Lo dice all’Adnkronos il capitano di vascello Gianfranco Bacchi, comandante dell’Amerigo Vespucci, commentando il successo di Luna Rossa nella Prada Cup nel giorno in cui il ‘Vespucci’ compie 90 anni. “Inoltre – aggiunge Bacchi – c’è un senso di sana condivisione tra me e lo skipper di Luna Rossa Max Sirena, mio corregionale. Lui è di Rimini e io di Forlì”. Un successo, quello di Luna Rossa, che rende in un certo senso il compleanno del ‘Vespucci’ ancora più bello. “Sicuramente sì, congratulazioni a Luna Rossa per quello che hanno fatto e apprezzamento per quello che faranno”, conclude.

Sorgente articolo:
Amerigo Vespucci, i 90 anni della “nave più bella del mondo” – Rai News

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Lead
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting