Omicidio di Faenza, dettagli sul killer dai video – La Repubblica

BOLOGNA. Dare un nome e un volto all’uomo che ha ucciso Ilenia Fabbri. E’ questo lo sforzo su cui procura di Ravenna e Polizia scientifica sono concentrati, per capire cosa è successo la mattina del 6 febbraio a Faenza (Ravenna), quando la donna, 46 anni, è stata strangolata in casa.

E’ una fondamentale tessera di un mosaico che al momento è ben lontano dal restituire un’immagine chiara, ma anzi rimane pieno di punti oscuri. Gli indizi per arrivare all’identità dell’omicida sono due e combaciano, ma sono ancora troppo deboli. Pochi minuti prima dell’ora in cui è avvenuto l’omicidio, alle 6 di mattina, le telecamere di sorveglianza di una strada perpendicolare a quella dove si trova la casa del delitto, hanno ripreso un passante. Un uomo alto, di carnagione chiara, vestito di scuro, con jeans e un giubbotto, un cappuccio sulla testa e la mascherina a coprire quasi completamente il viso. Una figura compatibile con quella che ha intravisto la compagna di Arianna, la figlia di Ilenia, rimasta a dormire nella casa del delitto dopo che Arianna, insieme al padre, era uscita per andare a Milano a ritirare un’auto.

Delitto di Faenza, nel video sequestrato c’è il killer di Ilenia Fabbri. “Non un professionista, ma pericoloso”

Ci sono pochi dubbi che quell’uomo immortalato per una quindicina di secondi dalla videosorveglianza sia quello che ha ucciso Ilenia. Ma chi sia e perché lo abbia fatto rimangono i giganteschi punti interrogativi dell’intera vicenda.

La procura di Ravenna ha indagato a piede libero Claudio Nanni, ex marito di Ilenia e padre di Arianna. L’accusa è di omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota. Quando Ilenia è stata uccisa, l’ex marito era in autostrada insieme alla figlia, che si dice certa dell’innocenza del padre. La separazione era stata particolarmente burrascosa, ed era sfociata anche in una causa civile riguardante un trascorso rapporto di lavoro nell’azienda di famiglia.

L’uomo con il cappuccio conosce l’ex marito? Quello di Ilenia può essere stato un delitto su commissione? Tutte domande a cui è difficile dare una risposta finché non si conosce l’identità del killer. E’ per questo che la polizia scientifica sta analizzando ogni minimo dettaglio di quella brevissima sequenza ripresa dalle immagini di sorveglianza.

Quindici secondi catturati fra le 5.50 e le 5.52, quando in strada, nel quartiere residenziale alla prima periferia della cittadina romagnola, non c’era nessuno. Si vede un uomo camminare sul marciapiede. Indossa un paio di scarpe con una componente bianca, dettaglio che crea un riflesso evidente nelle immagini. Si ferma per un istante, come se si fosse accorto della presenza della videosorveglianza. Poi si gira di scatto, attraversa la strada e scompare da quell’obiettivo che, pochi minuti dopo, riprende il passaggio della macchina dell’ex marito di Ilenia.

Sono i minuti in cui avviene tutto e che i tabulati telefonici aiutano solo parzialmente a ricostruire: alle 5.57 Claudio Nanni manda un messaggio alla figlia, per dirle di scendere. Alle 6.06 l’amica chiama Arianna per dirle cosa stava succedendo, pensando alla presenza di un estraneo che stava aggredendo Ilenia. Il primo pensiero è a un ladro, che però è entrato senza forzare la porta: probabilmente aveva le chiavi e per questo si stanno passando al setaccio i negozi di ferramenta della zona, per capire se qualcuno, nei giorni precedenti, ne ha fatto una copia. Quando la polizia arriva, attorno alle 6.20, il corpo di Ilenia giace senza vita nel garage della casa, uccisa da un profondo taglio alla gola. Dell’uomo alto, vestito di scuro, con il cappuccio non c’è più nessuna traccia.

Gli inquirenti sono convinti che l’uomo ripreso pochi minuti prima da quelle telecamere sia il killer di Ilenia, sia perché a quell’ora, le 6 di mattina, in giro non c’era nessuno, sia perché la descrizione coincide con quella riferita dall’amica della figlia di Ilenia, che era rimasta a dormire nella casa del delitto dopo che la figlia della vittima insieme a suo padre (l’ex marito di Ilenia, attualmente indagato a piede libero) erano usciti.

Nei prossimi giorni si continuerà ad analizzare quella sequenza di pochi secondi dove potrebbe esserci la soluzione del mistero. Si stanno passando al setaccio anche i negozi di ferramenta. L’uomo che ha ucciso Ilenia, infatti, sarebbe entrato in casa aprendo la porta con una copia delle chiavi.

Sorgente articolo:
Omicidio di Faenza, dettagli sul killer dai video – La Repubblica

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Lead