Bologna zona rossa, Merola riapre i nidi per due giorni: “Chiusi da lunedì”. Ma i sindaci protestano: “Che… – La Repubblica

BOLOGNA – In una mattinata di telefonate tra sindaci e Regione in vista della zona rossa a Bologna al via da domani cambiano le disposizioni per la prima infanzia. Nidi e materne, che in un primo momento il sindaco voleva chiudere da domani, chiuderanno invece solo da lunedì. Lo ha annunciato in mattinata lo stesso Merola, dopo un colloquio telefonico tra il primo cittadino di Bologna e quello di Modena Giancarlo Muzzarelli. Un confronto che non ha fermato il malcontento dei primi cittadini, che ieri in conferenza metropolitana avevano concordato la chiusura da domani, venerdì.

La protesta dei sindaci

Dopo il sindaco di Budrio, Maurizio Mazzanti (“Merola aveva detto che non c’era tempo da perdere e io condivido totalmente questa posizione”) solleva pubblicamente la questione anche il primo cittadino di Valsamoggia, Daniele Ruscigno. “Abbiamo appreso che l’ordinanza regionale, che non abbiamo ancora, sposta la chiusura di nidi e scuole dell’infanzia per dare più tempo alle famiglie di organizzarsi. E’ difficile commentare la scelta di rivedere in questo modo una decisione già comunicata, che può contenere elementi validi ma genera ulteriore confusione. Spero che non accada più. Che si attenda l’emanazione di ordinanze ufficiali, che si cerchi per quanto possibile di evitare comunicazioni che generino ambiguità. Senza alcun intento polemico ritengo molto importante proteggere il filo di comunicazione, chiarezza, fiducia che unisce cittadini e istituzioni, molto prezioso e molto fragile, soprattutto in questo momento”.

Le disposizioni

I servizi per l’infanzia da 0 a 3 anni saranno dunque aperti anche domani e venerdì, e solo da lunedì, quando probabilmente tutta la Regione si colorerà di rosso, resteranno chiusi. Intanto, nell’ultimo giorno in “arancione scuro”, e alla vigilia dell’inizio del periodo che trasformerà tutto il territorio metropolitano in una zona in rosso rafforzato, il sindaco Virginio Merola parlando a SkyTg24 difende il provvedimento: si tratta di “una scelta dovuta visti i dati della situazione sanitaria, ieri ci siamo incontrati con tutti i 55 sindaci della Città metropolitana e appunto abbiamo chiesto insieme alla Regione di fare da domani questa ordinanza”.

C’è “grande preoccupazione, io capisco il nervosismo di noi tutti, non ne possiamo davvero più – continua Merola – ma si sono allentati troppo i comportamenti individuali. Abbiamo Comuni intorno a Bologna in cui i casi di contagio sono molto più alti, il che significa che siamo tranquilli a frequentare i nostri parenti e amici e ad essere conviviali. Purtroppo non è cosi'”. Il nuovo lockdown rappresenta dunque “una scelta dura ma necessaria”.

Bologna, è ufficiale: zona rossa da giovedì 4 al 21 marzo. Chiusi nidi e asili

Scuole, Merola: “Non sono problema ma veicolo di contagio”

Molta rabbia si è riversata in rete per la decisione di chiudere tutte le scuole. Merola spiega: “I focolai che abbiamo nelle scuole non dicono che sono le scuole il problema”, ma a pesare è il fatto che i giovani cominciano a portare i contagi “da casa o dalle relazioni con i loro amici”.

Movida, Merola: “Ordinanza per stop alcol alle 18”

Ieri è stato anche presentato il nuovo Dpcm, il primo a firma Mario Draghi, che sarà valido fino al 6 aprile. Per Merola, che ne ha parlato a Radio24, il divieto di asporto nei locali spostato dalle 18 alle 22 “è da rivedere” però come sindaci “abbiamo potere restrittivo sulle ordinanze nazionali. Io posso fare, come ho già fatto in precedenza, un’ordinanza che vieti di consumare alcolici dopo le 18 e penso che se la norma rimane la ripeterò. In grandi città dove c’è la movida questo crea problemi. Ma al di là delle polemiche la possiamo risolvere”, con ordinanze locali. Il sindaco ha poi specificato che la misura varrà per tutta la città, e non solo per il centro storico.

Contagi a scuola in Emilia Romagna: aumentati del 70% a febbraio

Sorgente articolo:
Bologna zona rossa, Merola riapre i nidi per due giorni: “Chiusi da lunedì”. Ma i sindaci protestano: “Che… – La Repubblica

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Campagne Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Corsi Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time