Femminicidio di Faenza, il sicario Barbieri ha confessato: “Il compenso era di 20 mila euro” – La Repubblica

FAENZA – Ha confessato. Pierluigi Barbieri, 53 anni, detto “lo Zingaro”, ha ammesso di avere ucciso Ilenia Fabbri, all’alba del 6 febbraio nella sua casa di via Corbara a Faenza. Lo ha fatto davanti al gip Corrado Schiaretti e al pm Angela Scorza, che ha seguito l’inchiesta sul femminicidio. L’uomo che per l’accusa è considerato il sicario ha risposto a tutte le domande e ammesso i fatti. Ha parlato anche del compenso che gli avrebbe promesso il presunto mandante, cioè l’ex marito di Ilenia, Claudio Nanni: circa 20 mila euro e un’automobile. Nel pomeriggio anche l’ex marito della vittima, 54 anni, in carcere, sarà interrogato dal giudice.

Faenza, il femminicidio di Ilenia Fabbri: “L’ex marito avido e paranoico, voleva annientarla da anni”

La confessione

“Ha confessato tutto, ha ammesso”, dicono gli investigatori. Barbieri ha detto che il suo compito era di uccidere Ilenia Fabbri, “dovevo strangolarla o buttarla giù dalle scale”. Ma il killer ha sottovalutato la reazione della donna, che si è difesa fino all’ultimo. E per questo, alla fine, l’ha accoltellata alla gola. Secondo quanto emerge dall’interrogatorio, il compenso pattuito da Barbieri e Nanni era di ventimila euro.

Delitto di Faenza, chi è Barbieri

Nelle cinquanta pagine di ordinanza che hanno disposto gli arresti, Barbieri viene descritto come “accreditato nell’ambiente malavitoso come soggetto disponibile a partecipare a spedizioni punitive, in spregio a qualunque rischio”. Capace di ogni “condotta violenta per conseguire un compenso”, un “picchiatore su commissione”. Alto quasi un metro e novanta, robusto, capelli rasati, nel 2020 è stato assoldato per una spedizione punitiva: ha rotto le ossa delle mani a una vittima. “Ha scelto la violenza come stile ordinario di vita”, “aveva manifestato la sua incapacità a resistere alle proposte di commissione di delitti su compenso ogni volta che si trova in difficoltà economiche”.

Faenza, arrestati l’ex marito di Ilenia Fabbri e il picchiatore assoldato per il delitto. Dagli incontri ai video: così sono stati incastrati

Quei 2.200 euro trovati in casa

Quando mercoledì scorso Barbieri è stato arrestato, la polizia ha trovato e sequestrato in casa sua 2.200 euro in contanti. Lo stesso Barbieri, durante la sua confessione, ha detto che quei soldi non sono legati al delitto.

Delitto di Faenza, quei 2.200 euro sequestrati in casa del presunto killer di Ilenia Fabbri

Sorgente articolo:
Femminicidio di Faenza, il sicario Barbieri ha confessato: “Il compenso era di 20 mila euro” – La Repubblica

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Corsi Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro