Vaccini in Toscana, mancano 66mila malati vulnerabili: riapre il portale per le prenotazioni – Corriere Fiorentino

Il portale Prenota Vaccino della Regione al momento ha tutte le «spie» di colore rosso. Le prenotazioni per i settantenni sono ferme. Si attendono infatti in settimana le nuove dosi di AstraZeneca per farle ripartire.

Ma oggi, grazie alle 20.000 dosi di Moderna arrivate, dovrebbe essere il giorno della ripartenza per i vulnerabili. Al momento, con 35mila persone che hanno già ricevuto la prima dose (comprese quasi tutte le 2.900 da immunizzare a domicilio), ne mancano all’appello altre 66 mila. Le prime 20 mila dosi saranno divise equamente tra ospedali e hub: gli ospedali chiameranno direttamente i pazienti, mentre per accedere agli hub servirà la prenotazione online. Le agende saranno aperte per più dei 10 mila posti disponibili, in modo da dare una certezza a chi altrimenti sarebbe rimasto escluso, ma solo a partire dal 20 aprile. In partenza anche le vaccinazioni, con AstraZeneca, dei caregiver degli under 16: chi ha meno di 16 anni non si può vaccinare, nessun prodotto è stato ancora autorizzato sotto quella fascia d’età, per questo la Regione intende dare priorità a chi li assiste.

Sul fronte degli over 80, le consegne delle dosi di Pfizer ai medici di famiglia saranno fatte con un giorno di ritardo: mercoledì toccherà alle medicine di gruppo e giovedì a medici che lavorano da soli. Oltre ai numerosi richiami, ci saranno 18 prime dosi per ogni medico, 36 per chi ha più di 175 over 80 tra gli assistiti. 1.600 dosi ulteriori saranno messe a disposizione di chi vorrà vaccinare anche nel fine settimana. Al momento la campagna sugli over 80 è arrivata a 158.000 prime dosi e a 71.000 richiami.

Al Mandela Forum, aperto anche di notte, sono state 2.700 le somministrazioni di vaccini ad altrettanti settantenni (quasi 14 mila in tutta la Toscana, 755 mila dall’inizio della campagna) ma non manca una vena di malinconia: la cantante Ginevra Di Marco, accompagnando per Pasqua la madre a vaccinarsi, si è messa a guardare «il grande schermo che proietta ininterrottamente scene di concerti avvenuti qui, migliaia di persone, il sudore, la gioia il cantare fino a perdere la voce — racconta — Gli occhi mi si gonfiano di lacrime. Non è solo la mancanza di ciò che amo, ma il contrasto troppo forte con quello che ora questo luogo rappresenta. Una coltellata in questo momento avrebbe fatto meno male».

5 aprile 2021 | 20:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articolo:
Vaccini in Toscana, mancano 66mila malati vulnerabili: riapre il portale per le prenotazioni – Corriere Fiorentino

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro