Coronavirus, il bollettino di oggi 13 aprile: 13.447 nuovi casi e 476 morti – la Repubblica

Sono 13.447 i nuovi contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia (ieri erano stati 9.789). I decessi sono stati 476, contro i 358 del giorno precedente.

Nell’ultima giornata sono stati eseguiti 304.990 tamponi molecolari e antigenici, con un tasso di positività del 4,4%. 

Ricoveri e terapie intensive

Sono 3.526 i pazienti ricoverati nelle rianimazioni, in calo di 67 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 242 (ieri 167). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.952 persone, in calo di 377 rispetto a ieri.

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti

VALLE D’AOSTA

Sono 48 i nuovi casi di coronavirus registrati in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore. Lo comunica la Regione. Nessun decesso, il totale delle vittime resta 436.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.057 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 158 dopo test antigenico), pari al 4,7% dei 22.670  tamponi eseguiti, di cui 12.409 antigenici. Dei 1.057  nuovi casi, gli asintomatici sono 469 (44,4%). Sono 75 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3  verificatisi  oggi(si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora di 10.765 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.502 Alessandria, 660 Asti, 400 Biella, 1.317 Cuneo, 879 Novara, 5.084 Torino, 483 Vercelli, 349 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 91 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Vaccini, vertice ministero e Aifa su caso J&J. E l’azienda rinvia il lancio in Europa

LIGURIA

In netto calo il numero dei positivi oggi in Liguria che sono, secondo il bollettino della Regione, 231 a fronte di 4.728 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 2.594 tamponi antigenici rapidi. I decessi sono stati 8 mentre gli ospedalizzati calano di una unità.

LOMBARDIA

In Lombardia, secondo quanto riporta il quotidiano bollettino diffuso dalla Regione, continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-24) e nei reparti (-36). A fronte di 38.490 tamponi effettuati, sono 1.975 (5,1 per cento)i nuovi positivi, mentre sono 94 i decessi segnalati, per un totale di 31.909. 3227 i guariti/dimessi.

PROVINCIA DI TRENTO

Dopo due giorni senza morti per coronavirus, in Trentino oggi l’odierno bollettino Covid dell’Azienda sanitaria segnala tre persone decedute, tutti uomini di età compresa fra i 58 e gli 89 anni. I nuovi contagi sono 119. In calo i ricoveri. Nel dettaglio, su 1.008 tamponi molecolari, tutti analizzati dal laboratorio di microbiologia dell’ospedale Santa Chiara di Trento, sono stati individuati 70 nuovi casi positivi, con la conferma di 27 positività intercettate nei giorni scorsi dagli antigenici. Altri 49 contagi sono stati rilevati con 1.311 test rapidi antigenici. I contagi recenti fra ragazzi e bambini sono 24. Negli ospedali le dimissioni tornano a superare per numero i nuovi ingressi (18 contro 11): il numero complessivo di pazienti ricoverati è di 184, di cui 37 in rianimazione (-5 rispetto a ieri). In aumento il numero dei guariti, 168. Le vaccinazioni finora effettuate sono 123.697, di cui 39.926 richiami, 51.464 somministrazioni a ultra ottantenni e 24.179
dosi che hanno riguardato la fascia 70-79 anni.

Made with Flourish
PROVINCIA DI BOLZANO

In Alto Adige sono 144 i nuovi casi nelle ultime 24 ore, su 12.813 tamponi processati. Nella giornata di ieri sono stati registrati due decessi che hanno portato a 1.152 le vittime dall’11 marzo 2020, data del primo decesso in provincia di Bolzano riconducibile al coronavirus. Su 207.604 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.307 sono risultate positive. Le persone testate positive a un test rapido sono 24.991. In diminuzione il numero dei ricoveri per Covid nei normali reparti ospedalieri, 74 (il dato di ieri era 79), come anche quello delle terapie intensive che da 22 è sceso a 20. I pazienti covid ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 50, quelli in isolamento presso le due strutture allestite per l’emergenza sono 46.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono 371 i nuovi casi registrati oggi in Friuli Venezia Giulia, numeri in diminuzione anche se restano tanti i decessi, 17 quelli rilevati nella giornata odierna. Nel dettaglio dei contagi, 258 sono emersi da 6.380 tamponi molecolari, mentre 113 da 4.811 test rapidi antigenici. I ricoveri nelle terapie scendono a 75, così come quelli negli altri reparti, 493. Cala anche il numero di persone in isolamento, 9.961. Le morti da Covid-19 finora sono 3.534, i totalmente guariti sono 82.999, i clinicamente guariti 4.800. Le positività complessivamente dall’inizio della pandemia sono 101.862.

Made with Flourish

VENETO

Nelle ultime 24 ore in Veneto sono stati individuati 883 nuovi casi, con un’incidenza del 2,47% sui 35.791 tamponi effettuati. I soggetti attualmente positivi sono 30.559, numero che “sta scendendo, e questo è uno dei segnali dell’inizio del calo”, spiega il presidente della regione Veneto Luca Zaia, presentando i dati in conferenza stampa. I soggetti ricoverati sono 2.076, di cui 1.791 In area non critica e 285 in terapia intensiva.

EMILIA – ROMAGNA

Segnano una diminuzione rispetto agli ultimi giorni i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna: sono 785 nel bollettino quotidiano della Regione, su 26.058 tamponi. Sono 331 gli asintomatici e l’età media è 41,8 anni, mentre tra le province al primo posto c’è Bologna, con 201 casi più 22 del circondario imolese, poi Modena (150). Il trend di abbassamento della curva è visibile guardando le misurazioni ogni cinque giorni: dagli 8.597 casi dell’1-5 aprile si è passati ai 5.413 del 6-10 aprile, 3.184 in meno (-37%). Calano anche i ricoveri, cento in meno nei reparti Covid (2.654), uno in meno in terapia intensiva (331). Si registrano anche altri 41 morti, 29 uomini e 12 donne, con età media 79,5 anni, ma c’è anche anche un 55enne nel Reggiano e un 59enne del Ferrarese. Alle 15, infine, sono state somministrate complessivamente 1.157.315 dosi; 350.455 sono seconde dosi, cioè persone che hanno completato il ciclo.

TOSCANA

Sono 934 in più rispetto a ieri i casi di positività, portando in Toscana a 210.857 i casi totali. Dei 934 casi in più rispetto a ieri 914 sono confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 177.717 (84,3% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 12.549 tamponi molecolari e 11.330 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,9% è risultato positivo. Sono invece 7.673 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 12,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.414, -0,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.947 (37 in meno rispetto a ieri), di cui 283 in terapia intensiva (3 in meno). Oggi si registrano 34 nuovi decessi: 14 uomini e 20 donne con un’età media di 81,4 anni.

Made with Flourish

UMBRIA

Ancora in discesa il numero degli attualmente positivi al Covid in Umbria: secondo i dati giornalieri della Regione, aggiornati al 13 aprile, sono 3.856 (46 in meno di ieri). In lieve risalita invece i ricoverati, 320 in tutto, tre in più di ieri, mentre resta invariato il numero dei posti occupati nelle terapie intensive, 41. I nuovi contagi accertati nelle ultime 24 ore sono 109. I guariti sono 152 e si registrano altri tre morti, 1.301 in totale. I tamponi molecolari analizzati sono 3.120 e 4.483 i test antigenici. Il tasso di positività complessivo è 1,4 per cento (ieri 3,78) e del 3,5 rispetto ai soli molecolari (ieri 9,4).

LAZIO

Su oltre 13 mila tamponi (più 4.642 rispetto a ieri) e oltre 20 mila antigenici per un totale di oltre 34 mila test, nel Lazio si registrano oggi 1.164 nuovi casi positivi (più 107 rispetto a ieri), con 696 contagi a Roma. Inoltre, si registrano 36 decessi (meno 1 rispetto a ieri) e più 1.024 guariti. È quanto emerge dal report delle Aziende sanitarie locali del Lazio reso noto al termine della task force regionale dei direttori generali delle Asl, Aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, che si tiene in videoconferenza con l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. “Aumentano i casi e i ricoveri, mentre diminuiscono i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8 per cento, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3 per cento. I casi a Roma città sono a quota 600”, commenta l’assessore D’Amato.

MARCHE

Nelle ultime 24ore 222 casi di positività al coronavirus tra le nuove diagnosi nelle Marche, per un rapporto positivi/testati all’11%. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione: nell’ultima giornata testati 3.770 tamponi: 2.022 nel percorso nuove diagnosi (di cui 772 nello screening con percorso Antigenico) e 1.748 nel percorso guariti. Il numero più alto di casi, a livello provinciale, si registra a Pesaro Urbino (65), seguita da Ascoli Piceno (58), Macerata (43), Ancona (29) e Fermo (5); 22 contagiati provengono da fuori regione. Nel Percorso Screening Antigenico effettuati 772 test e riscontrati 92 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare) per un rapporto positivi/testati pari al 12%. Tra i 222 positivi rilevati da nuove diagnosi ci sono 38 persone con sintomi. I casi comprendono contatti in setting domestico (61), contatti stretti di positivi (57), in setting lavorativo (4), in ambiente di vita/socialità (1), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (2), screening percorso sanitario (1). Per altri 58 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

ABRUZZO

Sono complessivamente 68.265 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 174 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 94 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 33, di cui 18 in provincia dell’Aquila, 10 in provincia di Teramo e 5 in provincia di Chieti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 21 nuovi casi e sale a 2269 (di età compresa tra 60 e 102 anni, 6 in provincia di Chieti, 6 in provincia di Pescara, 4 in provincia di Teramo e 5 in provincia dell’Aquila). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 55735 dimessi/guariti (+302 rispetto a ieri).

Made with Flourish

CAMPANIA

Sono 1.627 i nuovi casi emersi nella giornata di ieri in Campania dall’analisi di 14.571 tamponi molecolari. I sintomatici sono 554. Ieri in Campania sono stati eseguiti anche 6.882 tamponi antigenici. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 7 nuovi decessi, 5 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 2 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 5.824.

MOLISE

BASILICATA

Sono 179 i lucani residenti in Basilicata positivi su 1.460 tamponi processati ieri 12 marzo. Lo rende noto la task force della regione. Nella stessa giornata risultano 3 decessi e 82 guarigioni. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.003, di cui 4.822 in isolamento domiciliare. Sono 15.227 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 474 quelle decedute. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 297.198 tamponi molecolari, di cui 273.404 sono risultati negativi.

Made with Flourish
PUGLIA

Oggi in Puglia su 13.107 test analizzati, sono risultati 1.191 casi positivi, con una incidenza del 9% (ieri era del 13,1%). Sono stati inoltre registrati 54 decessi (ieri 39). Cala il numero dei pazienti ricoverati in ospedale, che oggi sono 2.228 (20 in meno di ieri). Aumenta di poco, inoltre, il numero dei pugliesi attualmente positivi, che sono 51.634 (58 in più di ieri, sui complessivi 212.536 contagiati da marzo 2020), ma aumenta di 1.079 unità il numero dei guariti, passando dai 154.541 di ieri ai 155.620 odierni. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.020.917 test. Complessivamente i pugliesi deceduti per Covid sono 5.282. I casi positivi registrati oggi sono 256 in provincia di Bari, 126 in provincia di Brindisi,159 nella provincia BAT, 237 in provincia di Foggia, 179 in provincia di Lecce, 230 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 21 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 14 in provincia di Taranto.

CALABRIA

“In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 663.250 soggetti per un totale di 708.566 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu’ test). Le persone risultate positive sono 52.484 (+577 rispetto a ieri), quelle negative 610.766”. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza.

SICILIA

Il coronavirus non arretra in Sicilia. Secondo i dati diffusi dal bollettino nazionale della protezione civile, realizzato con le informazioni provenienti dalle regioni, nell’isola tra ieri e oggi si sono registrati 1.384 contagi, scoperti grazie a 27.618 tamponi antigenici e molecolari. Numeri che oggi piazzano la Sicilia al terzo posto per incremento dei casi in italia, dietro soltanto a Lombardia (1.975) e Campania (1.627). La situazione più critica resta in provincia di Palermo, con 514 nuovi casi. Nelle ultime 24 ore i morti nelle nove province siciliane sono stati dieci e i guariti 412. Continua a salire il numero degli attuali contagiati: sono 24.671, 962 più di ieri. In risalita anche i ricoveri ospedalieri: i contagiati ricoverati in regime ordinario sono passati dai 1.191 di ieri ai 1.214 di oggi, mentre nelle terapie intensive e sub-intensive i posti occupati sono 176, due in più rispetto a 24 ore fa.

SARDEGNA

Otto decessi e 327 nuovi contagi su 4.125 Test effettuati, questi i numeri della pandemia in sardegna nell’ultimo aggiornamento dell’unità di crisi regionale. Dall’inizio dell’emergenza, sono 49.743 I casi di positività al coronavirus complessivamente accertati nell’isola, 1.285 Le vittime totali. Finora sono stati eseguiti 1.103.765 Tamponi, per un incremento complessivo di 4.125 Test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna dunque un tasso di positività del 7,9%. Sono invece 340 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-1), 56 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.970 E i guariti sono complessivamente 31.092 (+191). Sul territorio, dei 49.743 Casi positivi complessivamente accertati, 12.715 (+112)
Sono stati rilevati nella città metropolitana di cagliari, 7.556 (+40) Nel sud sardegna, 4.323 (+27) A oristano, 9.839 (+61) A nuoro, 15.310 (+87) A sassari.

Sorgente articolo:
Coronavirus, il bollettino di oggi 13 aprile: 13.447 nuovi casi e 476 morti – la Repubblica

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime