No Tav, ancora scontri con le forze dell’ordine: vicequestore ferito al petto da una pietra – La Stampa

Un vicequestore è stato ferito al petto da una pietra lanciata dai manifestanti nei pressi del cantiere del nuovo autoporto di San Didero, dove da ieri sera sono in corso scontri tra No Tav contrari all’opera e polizia a protezione del sito. Il funzionario di polizia è stato trasportato in ospedale. 

La tensione era tornata a salire nel pomeriggio quando circa 400 manifestanti No Tav che, dalla sala polivalente di San Didero, hanno raggiunto i cordoni di sicurezza delle forze dell’ordine sulla strada che porta al cantiere del nuovo autoporto, e si sono riversati sui binari bloccando il traffico ferroviario. Il primo treno a essere bloccato è il regionale 26383 partito da Susa alle 19.30 con direzione Torino. I manifestanti hanno accerchiato il treno. 

Val di Susa, incidenti a San Didero: idranti della polizia in azione

I manifestanti hanno occupato la ferrovia dopo aver tentato di forzare il check point della polizia ed essere stati respinti con una carica. Molti dei manifestanti sono giovani. Alcuni tenevano uno striscione con la scritta: “Siamo la natura che si ribella”. Dopo la carica i manifestanti si erano dispersi nei boschi da dove sono stati lanciati degli oggetti. Le forze dell’ordine hanno risposto sparando dei lacrimogeni.

I manifestanti No Tav dopo la carica della polizia


Sorgente articolo:
No Tav, ancora scontri con le forze dell’ordine: vicequestore ferito al petto da una pietra – La Stampa

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Realtime