Zona gialla, weekend di riaperture ma niente tintarella in spiaggia: le regole – ilmessaggero.it

ROMA Comincia questa mattina il primo week-end di spostamenti liberi. Tant’è, che per molti quella di oggi non è solo la Festa dei lavoratori, ma anche della liberazione (almeno parziale) delle misure anti-Covid. Ecco una guida ragionata per orientarsi tra le nuove norme varate dal governo con il decreto del 21 aprile per le zone gialle: tutte le Regioni tranne Val d’Aosta (rossa), Calabria, Basilicata, Sicilia, Sardegna e Puglia (arancioni).

SI PUÒ ANDARE AL RISTORANTE CON GLI AMICI?
Sì, ma allo stesso tavolo non possono sedere più di quattro persone, a meno che tra gli amici non ci sia anche qualche convivente. Le tavolate tra parenti che vivono nella stessa abitazione non hanno limiti numerici. Serrande alzate però solo per i locali con tavoli all’aperto, a pranzo e a cena, con chiusura fissata alle 22. Orario in cui scatta il coprifuoco. Per i locali al chiuso bisognerà attendere il 1° giugno, salvo anticipi. I clienti, come spiegano le Faq del governo, possono entrare nei locali esclusivamente «per l’uso dei servizi igienici, per effettuare il pagamento del conto (ove non fosse possibile effettuarlo all’esterno) o per acquistare i prodotti per asporto» e comunque «per il tempo strettamente necessario» senza creare assembramenti. 

È POSSIBILE ANDARE IN SPIAGGIA?
«No, gli stabilimenti balneari sono chiusi fino al 15 maggio. Vietato, anche nelle spiagge libere, prendere il sole sulla sabbia o gettarsi in acqua. Permessi invece pic-nic e grigliate ma in un massimo di 4 più minori, disabili o non autosufficienti.

Video

POSSO RAGGIUNGERE LA SECONDA CASA?
Sì, anche nelle zone rosse (Valle d’Aosta) e arancioni (Sardegna, Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia) e senza bisogno del “pass” (certificato di avvenuta guarigione o vaccinazione o tampone effettuato nelle ultime 48 ore), in quanto la seconda casa è considerata abitazione e dunque raggiungerla non richiede certificazioni».

SÌ A INVITI A PARENTI O AMICI?
Sì, ma per un massimo di quattro persone oltre ai figli minorenni o a familiari disabili o non autosufficienti. Restano infatti vietate riunioni di amici o parenti oltre al limite di quattro. Per la stessa ragione sono vietate feste private, ricevimenti di matrimonio o di battesimo.

SONO PERMESSI GLI SPOSTAMENTI TRA REGIONI?
Sì e senza bisogno del “pass” o di autocertificazione tra Regioni gialle. Se invece si vuole andare in quelle arancioni o in Valle d’Aosta serve il “pass”. Possibili anche le gite fuori porta.

SI PUÒ VIAGGIARE IN GRUPPO?
Nella stessa auto possono viaggiare solo persone conviventi. Se ci muove con amici o parenti è necessario indossare la mascherina e i non conviventi (per un massimo di due) devono sedersi nel sedile posteriore. 

POSSO ANDARE AL CINEMA O A TEATRO?
Sì, ma è necessario indossare la mascherina, i posti dovranno essere preassegnati e a una distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è del 50% con un limite di 500 posti al chiuso e di mille all’aperto. Ciò vale anche per le sale da concerto e live club. Aperti anche i musei.

SI PUÒ GIOCARE A CALCIO CON GLI AMICI?
Sì, tutte le attività all’aperto sono permesse, anche gli sport da contatto come calcio, calcetto, basket, volley. E’ possibile frequentare anche circoli sportivi (gli spogliatoi però restano chiusi), mentre palestre e piscine restano chiuse: quelle all’aperto fino al 15 maggio, le altre dopo il 1° giugno.

Sorgente articolo:
Zona gialla, weekend di riaperture ma niente tintarella in spiaggia: le regole – ilmessaggero.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro