La moglie dell’architetto ucciso dai rapinatori nel Torinese: “Erano in due e molto aggressivi, la situazione è precipitata subito” – La Stampa

TORINO. Tutto, ricorda tutto quel che è accaduto l’altra notte Laura Mai. «Quando si è messo a suonare l’antifurto mi sono svegliata e sono scesa a controllare. C’erano due uomini incappucciati in cucina. Mi hanno detto: “Torna su, vattene via. Stai zitta”. Ero terrorizzata: sono risalita e Roberto è sceso di corsa».

Lo ha ripetuto mille volte Laura quel suo ricordo: ai carabinieri, al suocero, a suo fratello.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3,50 € a settimana

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito,
il quotidiano e
gli allegati in digitale

Sorgente articolo:
La moglie dell’architetto ucciso dai rapinatori nel Torinese: “Erano in due e molto aggressivi, la situazione è precipitata subito” – La Stampa

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro