L’ultimo saluto a Epifani. Landini: “Uomo rispettoso idee altrui”. Speranza: “Tempo del dolore” – Rai News

Fassina: “Ha saputo conquistare accordi importanti”

“Grazie alla sua direzione la Cgil ha avuto sempre una bussola precisa. La coerenza anche quando si cambia ruolo è di grande esempio” ha spiegato il leader della Cgil. Lavoratori Whirlpool Napoli: “Porteremo nelle piazze tuo spirito combattivo e dedizione”

L’ultimo saluto a Guglielmo Epifani. Si sono conclusi i funerali – iniziati con un grande applauso – nella chiesa di San Bellarmino a piazza Ungheria dell’ex segretario della Cgil e del partito democratico.

Tanti, tantissimi i rappresentanti delle istituzioni, del sindacato e dei partiti che sono venuti a rendere omaggio al primo segretario socialista della Cgil. Ci sono i compagni di sempre, quelli della sua Cgil con il numero uno Maurizio Landini e l’ex segretario Sergio Cofferati che ricorda “quell’amico che poteva aiutare la sinistra a rilanciarsi”.

Entrano silenziosamente in chiesa il ministro della Salute Roberto Speranza, Pierluigi Bersani e il capogruppo di Liberi e uguali alla Camera Federico Fornaro a salutare l’amico e il compagno di tante battaglie al fianco dei lavoratori. Anche il Pd è presente ai massimi vertici con il suo segretario Enrico Letta che dedica il suo pensiero “a quel bravissimo segretario che ha guidato il Pd in un momento difficile”. Ci sono Piero Fassino, Graziano Delrio e Francesco Boccia che ricorda “quello straordinario uomo di dignità, grande uomo politico e sindacalista di enorme spessore”. Anche il presidente della Camera Roberto Fico è venuto qui per l’ultimo saluto.

Erano presenti poi Luca Lotti e la capogruppo di Italia Viva alla Camera Maria Elena Boschi. Stefano Fassina ha ricordato “quell’uomo sempre dalla parte dei lavoratori che ha saputo conquistare accordi importanti, una lezione morale che porteremo con noi”. 

Non mancano poi i ricordi di chi non sempre è stato d’accordo con lui ma ne riconosce il grande spessore umano e politico. “Un esponente della sinistra sempre disponibile ad ascoltare gli altri, un galantuomo”, lo ha defnito l’ex presidente della Camera Pierferdinando Casini prima dell’inizio della celebrazione. Gli fa eco il sottosegretario al ministero dell’interno di Italia Viva Ivan Scalfarotto che ha ricordato “quel grande politico con cui alle volte si poteva non concordare ma che tutti ascoltavano quando parlava alla Camera per il suo grande spessore politico e umano, un uomo delle mediazioni alte”. Un affetto, quello per Epifani, che supera steccati ideologici e barriere politiche. A rappresentare il Senato la vicepresidente Pd Anna Rossomando. Tra gli altri presenti Pietro Grasso, Francesco Boccia Fausto Bertinotti e Valeria Fedeli. 

Speranza: “Grande uomo del nostro tempo”
“Oggi è il tempo del dolore, del cordoglio, del vuoto immenso che prosciuga l’anima e ti lascia senza parole. E’ stato un grande uomo del nostro tempo che nessuno di noi potrà mai dimenticare”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso della commemorazione laica – seguita al funerale religioso – alla Casa del Cinema.  “Ci vorrà tempo e studio per raccontare e spiegare chi fosse questa grande personalità, di altissimo livello e vogliamo impegnarci per farlo. Ma questo – aggiunge Speranza – è il momento del dolore che lascia senza parole”. Speranza ricorda che l’ultima uscita pubblica dell’ex segretario generale della Cgil è  stata con gli operai della Whirlpool e conclude: “Fino all’ultimo dalla parte giusta”.

Lavoratori Whirlpool Napoli: “Porteremo nelle piazze tuo spirito combattivo e dedizione”
“Il 27 maggio i lavoratori della Whirlpool erano a Roma per l’ennesima manifestazione di sostegno alla vertenza e anche per dare voce alle necessità dei lavoratori e del lavoro in generale, quali la necessità di prolungare il blocco dei licenziamenti. Alla manifestazione hanno partecipato anche figure politiche a sostegno della nostra lotta. Tra questi, nella sua ultima uscita, c’era Guglielmo Epifani”. È quanto scrivono, in una lettera aperta indirizzata all’ex deputato e leader della Cgil deceduto lo scorso lunedì, i lavoratori della Whirlpool di Napoli. “Il suo intervento lucido e spietato – così lo ricordano gli operai – ha rappresentato al meglio il nostro stato d’animo, il senso della nostra lotta e l’importanza della nostra resistenza, in un quadro più generale, per la difesa dei diritti dei lavoratori e della salvaguardia delle regole sociali. Porteremo con noi nelle piazze, sulle strade e dentro i palazzi, sempre, il tuo spirito combattivo e la tua dedizione alla difesa dei diritti del lavoro. Grazie Gugliemo”.

Landini: “Era un intellettuale e uomo di cultura”
Il leader della Cgil, Maurizio Landini, con la voce tremante ha voluto “ricordare e salutare il nostro compagno Guglielmo Epifani. Abbraccio tutti i familiari con grande tenerezza e forza. E’ stato allo stesso tempo un filosofo, un sindacalista della Cgil e un uomo della sinistra del nostro Paese. E’ stata una scelta di vita quella di rappresentare il mondo del lavoro, con l’ambizione di rivendicare un ruolo pieno e da protagonista avendo come obiettivo non solo la difesa dei diritti, ma la trasformazione sociale del Paese. Era un intellettuale e uomo di cultura. Questa scomparsa ci ha trovato impreparati. Grazie alla sua direzione la Cgil ha avuto sempre una bussola precisa. La coerenza anche quando si cambia ruolo è di grande esempio. Le tue idee continueranno a camminare con noi”.
 

Sorgente articolo:
L’ultimo saluto a Epifani. Landini: “Uomo rispettoso idee altrui”. Speranza: “Tempo del dolore” – Rai News

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro