Sorprende i ladri in casa nella notte, architetto ucciso con un colpo di pistola – La Repubblica

“E’ successo questa notte, mia cognata è scesa al piano terra e ha sorpreso i ladri in casa, quando è sceso anche mio fratello deve esserci stata una colluttazione e poi non so di più, so solo che è stato ucciso, che non ce l’ha fatta”. Ucciso a colpi di pistola in casa durante un tentativo di furto. E’ avvenuto stanotte a Piossasco, nell’hinterland di Torino, in via Campetto 33. La vittima è un architetto di 49 anni. Si chiamava Roberto Mottura e viveva nella villetta, nella zona collinare del paese, con la moglie e il figlio dodicenne. La testimonianza è quella del fratello Enrico che questa mattina, avvertito dalla madre, è accorso sul luogo dell’omicidio.

Tutto è successo intorno alle 4. I ladri hanno forzato una finestra della casa e sono entrati nella villetta. Ma è scattato l’allarme. L’architetto è sceso al piano di sotto ed ha sorpreso i ladri. Non è la prima volta che la casa finisce nel mirino dei ladri. A quel punto forse c’è stata una collutazione oppure come reazione i malviventi hanno sparato. Il professionista è stato colpito allo stomaco ed è crollato a terra. I ladri sono fuggiti. La moglie ha dato l’allarme. All’inizio i soccorritori avevano pensato a un intervento per un malore, poi arrivati alla villetta hanno trovato l’architetto ferito a morte.

Architetto ucciso, il padre: “Nulla da rubare in quella casa, non me lo spiego: è il dolore più grande”

Ora è caccia ai due ladri diventati assassini. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Moncalieri e del comando provinciale. E sono almeno in due a essersi introdotti in casa di Roberto Mottura. Da una prima ricostruzione, sono riusciti a entrare nell’abitazione rompendo l’anta di una finestra, che si trova a due metri di altezza dalla strada. Sorpresi subito dal proprietario dentro casa, i malviventi non sono riusciti a rubare nulla.

Omicidio a Piossasco, il fratello: “Non c’era niente da rubare in casa, è inspiegabile”

“Non c’era niente da rubare, questo furto non ha senso – dice Attilio Mottura, il padre – Io vivo qui a 200 metri da me hanno provato a entrare diverse volte ma sempre quando non ero in casa. Ma la mia è una casa isolata, questo no, è un complesso di appartamenti. E non ha senso rischiare la galera per un furto dove non c’è niente da rubare. A mio figlio tutto questo è costato la vita”.

Sorgente articolo:
Sorprende i ladri in casa nella notte, architetto ucciso con un colpo di pistola – La Repubblica

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime