Seconda dose del vaccino in vacanza, quanti giorni di soggiorno sono necessari: le regole – Corriere della Sera

Il generale Francesco paolo Figliuolo ha concesso il via libera alla somministrazione della seconda dose in vacanza. Alcuni dettagli per prenotare il “richiamo” devono essere messi a punto, ma le Regioni hanno già raggiunto un accordo di massima. Ecco che cosa si deve fare.

1 Se si va in vacanza in una regione diversa da quella di residenza, come si fa ad avere la seconda dose?
La soluzione che dovrebbe essere approvata dalla cabina di regia dei governatori prevede di comunicare alla Regione di arrivo il soggiorno per motivi turistici. Sono al lavoro i tecnici di Sogei che gestiscono i dati delle tessere sanitarie degli italiani in modo da farli “dialogare” con le piattaforme regionali di prenotazione. Più facile telefonare ai call center delle Regioni che possono prenotare la puntura anche solo tramite la comunicazione del proprio codice fiscale.

2 Quanto bisogna fermarsi nella località di vacanza per avere diritto?
Anche questo è allo studio della conferenza delle regioni. L’indicazione di massima sarebbe quella di identificare una permanenza non inferiore alle due settimane ma si deciderà nelle prossime ore. Il commissario Figliuolo ha dato margine di manovra alle Regioni ma ha indicato l’eccezionalità della procedura. Significa che non potranno averne diritto tutti. È necessario fermarsi in un luogo di villeggiatura per un tempo sufficiente e non essere di passaggio.

3 Quando si comincerà a fare la seconda dose in vacanza?
Al momento sono previsti soltanto casi eccezionali — lavoratori stagionali, lunghi periodi lontano da casa – l’obiettivo è alleggerire le agende vaccinali delle regioni di residenza per i richiami nelle due settimane centrali di agosto».

La situazione Covid in Italia e nel mondo

4 Si potrà spostare la data della seconda dose per farla nel luogo di residenza?
L’indicazione del commissario alle Regioni è di essere flessibili spostando i richiami in base alle preferenze dei cittadini sempre restando all’interno del perimetro di copertura dei vaccini indicato dalle agenzie per il farmaco. Moderna e Pfizer, consentono una flessibilità nella seconda dose che oscilla tra i 21 e i 42 giorni, AstraZeneca tra le 8 e le 12 settimane. c’è

5 Come si ottiene il ribilanciamento delle dosi?
L’indicazione del commissario Figliuolo sembra quella di agire in compensazione sulle dosi future. Le Regioni dovranno comunicare le dosi eccedenti che hanno somministrato ai non residenti e riceveranno un ristoro sugli approvvigionamenti futuri.

6 Quante persone avranno diritto al trasferimento della dose?
Non si hanno ancora stime attendibili su quanti italiani faranno richiesta. Realisticamente però fonti delle Regioni convergono sul fatto che stiamo parlando di una nicchia. Non tutti hanno una disponibilità di ferie superiori ai 14 giorni. E molti preferiscono spostarsi da un luogo all’altro. Una buona parte degli italiani sarà vaccinata ai primi di agosto a ciclo completo e l’altra parte avrà il richiamo per settembre.

7 Anche gli stranieri potranno prenotare la seconda dose?
I turisti che arrivano dall’estero al momento sono esclusi, nonostante alcune regioni, come il Veneto, lo abbiano chiesto espressamente.

10 giugno 2021 (modifica il 10 giugno 2021 | 08:26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articolo:
Seconda dose del vaccino in vacanza, quanti giorni di soggiorno sono necessari: le regole – Corriere della Sera

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Web Design
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro