Speranza: “Il Cts considererà le indicazioni di ministero e Aifa su AstraZeneca” – Rai News

Coronavirus

Question Time al Senato

“Tutti i vaccini sono però sicuri ed efficaci e la campagna nel nostro Paese ha superato i 40 mln di dosi “, ha detto il ministro della Salute

“Il 7 aprile il ministero con circolare ha raccomandato l’uso preferenziale del vaccino AstraZeneca agli over-60 e Aifa ha ribadito che il profilo beneficio-rischio è più favorevole all’aumento dell’età. Queste valutazioni saranno sicuramente considerate nel prossimo parere del Cts. Tutti i vaccini sono però sicuri ed efficaci e la campagna nel nostro Paese ha superato i 40 mln di dosi “. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, al question time al Senato.

“Proprio in queste ore c’è una discussione in corso del Comitato tecnico scientifico”, ha detto Speranza, durante il question time in Aula al Senato in merito alla realizzazione di open day per la somministrazione del vaccino AstraZeneca dedicata ai giovani. “Il 7 aprile 2021 il ministero della Salute, con una circolare oggi vigente – ha ricordato il inistro della Salute – ha raccomandato un uso preferenziale del vaccino AstraZeneca nelle persone di età superiore a 60 anni sulla base delle attuali evidenze, tenuto conto del basso rischio di reazioni avverse di tipo tromboembolico, a fronte dell’elevata mortalità da Covid-19 nelle fasce d’età più avanzate”. Successivamente, a fine aprile, su richiesta della Commissione europea “l’Ema ha concluso un’ulteriore valutazione, analizzando i benefici e i rischi del vaccino nelle diverse fasce d’età e in diversi scenari epidemiologici, alla luce dei tassi di infezione mensili”. L’esito ha dimostrato che “i benefici della vaccinazione aumentano con l’aumento dell’età e del livello di circolazione del virus. Tali dati sono stati ulteriormente valutati dall’Aifa- ha proseguito Speranza- ed è stato ribadito che il profilo beneficio-rischio risulta progressivamente più favorevole all’aumentare dell’età”. Queste valutazioni, dunque, saranno “sicuramente considerate nel prossimo parere del Cts”, ha aggiunto il ministro,

Impegnati a rafforzare assistenza domiciliare
“Sulla  necessità di rafforzare l’assistenza domiciliare anti-Covid questo governo è molto impegnato in piena sintonia con l’Iss. Nel Pnrr sono destinati 4 miliardi proprio all’assistenza domiciliare”, ha detto il ministro della Salute, precisando che le cure domiciliari sono delineate da una circolare del ministero della Salute. 

Nel Pnrr fondi per implementare Registro tumori 
Un finanziamento per l’implementazione del Registro nazionale tumori è previsto nell’ambito dell’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza Pnrr. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, al question time al Senato. Il ministro ha inoltre sottolineato che la sede fisica del Registro nazionale tumori, in via di definizione, sarà l’infrastruttura tecnologica del ministero della Salute e “verrà valorizzato il patrimonio di dati finora raccolti nei registri tumori italiani”.

Per recupero liste attesa proroga fondi per il 2021
“Oltre un milione di ricoveri sono stati persi per l’impatto della pandemia con una riduzione delle prestazioni. Il ministero ha promosso un finanziamento di mezzo miliardo per il recupero delle prestazioni arretrate e si è ricevuto da tutte le regioni il piano di recupero per le liste di attesa. Ma in realtà queste risorse non sono state utilizzate perchè è sopravvenuta la seconda ondata pandemica” e ci sarà una proroga, nel Sostegni bis, “per tutto il 2021”, ha detto il ministro della Salute.

Sorgente articolo:
Speranza: “Il Cts considererà le indicazioni di ministero e Aifa su AstraZeneca” – Rai News

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Video Corsi Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999985 Ugo Fiasconaro