Via libera del Consiglio dei ministri: nasce l’agenzia nazionale per la cybersecurity – Rai News

Palazzo Chigi

Al presidente del Consiglio dei ministri – si legge nel decreto legge – sono attribuite in via esclusiva “l’alta direzione e la responsabilita’ generale delle politiche di cybersicurezza, anche ai fini della tutela della sicurezza nazionale nello spazio cibernetico”

Arriva un’agenzia per la cybersicurezza nazionale (Acn), organismo pubblico con autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa. 

Il premier ha “l’alta direzione e responsabilità generale delle politiche di cybersicurezza, anche per la tutela della sicurezza nazionale” e nomina il direttore generale dell’Acn. Viene anche istituito un comitato interministeriale per la cybersicurezza e un nucleo per la cybersecurity presso l’agenzia e a supporto del premier.

La norma è stata approvata dal Consiglio dei Ministri.

Nasce Acn
Un organismo pubblico, con lo scopo primario del “coordinamento tra i soggetti pubblici coinvolti in materia di cybersicurezza a livello nazionale” e di promuovere “la realizzazione di azioni comuni dirette ad assicurare la sicurezza e resilienza cibernetiche per lo sviluppo della digitalizzazione del paese, del sistema produttivo e delle Pa, nonché per il conseguimento dell’ autonomia, nazionale ed europea, riguardo a prodotti e processi informatici di rilevanza strategica a tutela degli interessi nazionali nel settore”.

I compiti e i poteri dell’Agenzia
“L’Agenzia ha personalita’ giuridica di diritto pubblico ed e’ dotata di autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, nei limiti di quanto previsto dal presente decreto. I regolamenti previsti dal presente decreto possono recare disposizioni anche in deroga alle norme vigenti, in relazione all’assolvimento delle funzioni di tutela della sicurezza nazionale nello spazio cibernetico attribuite all’Agenzia stessa e tenuto conto delle attivita’ svolte in raccordo con il Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica”, si sottolinea.    Al presidente del Consiglio dei ministri – si legge nel decreto legge – sono attribuite in via esclusiva “l’alta direzione e la responsabilita’ generale delle politiche di cybersicurezza, anche ai fini della tutela della sicurezza nazionale nello spazio cibernetico”, l’adozione della strategia nazionale di cybersicurezza, sentito il Comitato interministeriale per la cybersicurezza, la nomina e la revoca del direttore generale e del vice direttore generale dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale.    Il Presidente del Consiglio dei ministri impartisce le direttive per la cybersicurezza ed emana ogni disposizione necessaria per l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale.    Il Presidente del Consiglio dei ministri informa preventivamente il presidente del Copasir circa le nomine. Il Presidente del Consiglio dei ministri e’ costantemente informato dall’Autorita’ delegata sulle modalita’ di esercizio delle funzioni delegate ai sensi del presente decreto e, fermo restando il potere di direttiva, puo’ in qualsiasi momento avocare l’esercizio di tutte o di alcune di esse.

Sorgente articolo:
Via libera del Consiglio dei ministri: nasce l’agenzia nazionale per la cybersecurity – Rai News

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999981 Cloudrealtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime