Strage di Ardea, il killer a maggio aveva aggredito la mamma – Corriere Roma

Dopo ore di frettolose ricostruzioni, febbrili ricerche di una causa e non verificate voci sul suo stato di salute resta un mistero il motivo per cui Andrea Pignani ha aperto il fuoco contro i due bambini e il 74enne in via della Corona Boreale ad Ardea. Gli unici dati certi sono che non fosse in cura per problemi mentali, anche se nel complesso di villette di Colle Romito più di uno si diceva certo che il 34enne fosse uscito da pochi giorni da un centro di igiene mentale, e che non aveva motivi di rancore verso le sue vittime. Tre sconosciuti colpiti a caso, sparando a breve distanza con una pistola appartenuta al padre, una guardia giurata.

leggi e guarda anche

E allora da qui si può ripartire per delineare la figura di questo ingegnere informatico, da tempo senza lavoro, che di quella pistola si era impadronito a novembre 2020, quando è morto il padre, ma senza mai denunciarne il possesso. Pignani viveva da un anno nella villetta di viale Colle Romito assieme alla mamma e con lei a maggio aveva avuto una lite tanto violenta da spingere la donna, che si era vista minacciata con un coltello, a chiamare i carabinieri. Il 34enne era stato allora sottoposto a Tso ma non aveva mai dato segnali di pericolosità con vicini, anche se alcuni raccontano delle liti frequenti con la mamma. Anche sul fatto che in passato avesse usato la pistola nel quartiere, sparando in aria o minacciando “per gioco” i passanti, non ci sono conferme, nè risultano segnalazioni in merito come confermato dal sindaco di Ardea, Mario Savarese.

La dinamica della aggressione ai due bambini è in via di chiarimento. Per primi Pignani avrebbe colpito i due fratellini Daniel e David, poi il 74enne intervenuto forse per proteggere i piccoli. Tra vittime e carnefice non c’era alcun legame di parentela e o rapporto di conoscenza. Dopo gli spari Pignani si è rifugiato in casa dove i carabinieri l’hanno trovato morto al momento di fare irruzione. Si è ucciso con la stessa pistola con la quale aveva fatto fuoco contro le sue vittime.

13 giugno 2021 | 19:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articolo:
Strage di Ardea, il killer a maggio aveva aggredito la mamma – Corriere Roma

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Prova Gratuita
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro