Super Green pass: cosa cambia in Italia e da quando. Decreto approvato all’unanimità – Quotidiano.net

Roma, 24 novembre 2021 – Super Green pass anche in zona bianca e obbligo vaccinale esteso alle forze dell’ordine e ai professori. È l’indirizzo emerso durante la cabina di regia e confermato in Cdm sulle nuove regole anti Covid legate al certificato verde. L’incontro è stato convocato in mattinata dal premier Mario Draghi e ha fissato le misure portate in Consiglio dei ministri per contenere la quarta ondata del virus. Passata la linea dura: da lunedì 6 dicembre scatta la stretta per i non vaccinati. Durerà almeno fino al 15 gennaio, ma non sono escluse proroghe. La riunione del Consiglio dei ministri è terminata intorno alle 17:30 e ha approvato all’unanimità il decreto con le nuove misure: superate anche le resistenze della Lega, che sul pass rafforzato in zona bianca ha manifestato riserve.  Il premier Draghi è ora in conferenza stampa (qui la diretta), con lui i ministri Speranza e Gelmini. 

Covid, il bollettino del 28 novembre: aumentano i contagi

“Terze dosi? Ritardo incolmabile”. Crisanti: così il Super green pass è inutile

Sommario

Innanzitutto, quando: il super Green pass con le nuove regole per rallentare il contagio da Covid e le limitazioni per i non vaccinati, entrerà in vigore dal 6 dicembre ed essere effettivo fino al 15 gennaio. Le misure potranno essere poi prorogate. Lo hanno riferito fonti di governo dopo il Cdm.

Zona gialla, le regioni a rischio 

Il super green pass (ovvero per vaccinati e guariti) entra in vigore già in zona bianca e non in caso di passaggio di ‘colore’ di una regione, come si pensava in precedenza, per tutto il periodo del decreto che coincide – abbondantemente – con le feste natalizie. Varrà dunque per oltre un mese a partire dal 6 dicembre: il 15 gennaio si deciderà se prorogare le misure anche in zona bianca o farle valere solo per zona gialla e arancione.

Comunque, questo significa che i vaccinati e i guariti saranno i soli a poter accedere ai luoghi di socializzazione quali cinema, teatri,  bar e ristoranti al chiuso, eventi sportivi (quindi anche agli stadi) e cerimonie pubbliche.

Il green pass “base”, invece, che prevede anche la possibilità di tampone, sarà obbligatorio dal 6/12 anche per alberghi e spogliatoi per l’attività sportiva. Sempre garantito l’accesso ai servizi essenziali e per accedere ai luoghi di lavoro o per gli spostamenti a lunga percorrenza. 

In generale non scatteranno più le restrizioni nelle regioni in zona gialla o arancione (non è chiaro se alcune limitazioni resteranno e quali), ma gli accessi saranno limitati ai soli possessori del Super Green pass. Le restrizioni aggiuntive tra arancione e gialla varranno quindi sono per chi non ha il certificato “rafforzato”. L’obiettivo – spiegano fonti governative – è tenere aperte il più possibile le attività. Come ad esempio le discoteche che in zona gialla rischiavano la chiusura. Invece dal 6 dicembre sarà consentito l’accesso solo ai possessori del Green pass “rafforzato”. Non cambiano le regole in zona rossa, quindi le limitazioni agli spostamenti e le chiusure scatteranno per tutti, anche se vaccinati. 

Inoltre, come anticipato, la validità del Super green pass scende da 12 a nove mesi. I controlli sul certificato verde saranno rafforzato: entro 3 giorni dall’entrata in vigore del dl, i Prefetti sentiranno il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adotteranno il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

Covid Veneto, oggi i nuovi contagi sfiorano i 2mila

Prenotazione vaccino Covid: come fare la terza dose regione per regione

Ulteriore novità, come si diceva, riguarda l’estensione dell’obbligo vaccinale a insegnanti e forze dell’ordine. Obbligo che scatterà a partire dal 15 dicembre come per l’obbligo di terza dose per personale sanitario e delle Rsa. Nessun Green pass o obbligo di vaccino per i bambini, come sottolineato da Sileri.

Non arriva alcuna stretta sull’uso di mascherine: l’obbligo di tenerle al chiuso resta, mentre si dovrebbe restare liberi di non indossarle all’aperto. L’obbligo di mascherina all’aperto scatterà in zona gialla e non saranno fatte eccezioni per i vaccinati o guariti dal Covid. 

Confermata dal 6 dicembre anche l’estensione del green pass 3G (cioè anche con tampone) a trasporti ferroviario regionale e il trasporto pubblico locale. Quindi anche su autobus e metropolitane. 

Sorgente articolo:
Super Green pass: cosa cambia in Italia e da quando. Decreto approvato all’unanimità – Quotidiano.net

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro