Arzano, sparatoria all’interno del bar Roxy. Ci sono cinque feriti: due erano semplici avventori del locale – Corriere del Mezzogiorno

Mezzogiorno, 24 novembre 2021 – 21:12

Agguato in via Silone, esplosi numerosi colpi d’arma da fuoco. Sul posto carabinieri ed equipaggi del 118

di Gennaro Scala

Il bar al cui interno è avvenuta la sparatoria
Il bar al cui interno è avvenuta la sparatoria

Cinque feriti ad Arzano in via Silone, all’interno del bar Roxy, in una sparatoria di matrice camorristica. Erano da poco trascorse le 20 quando all’interno del Roxy Bar, si è scatenato l’inferno. Un commando di killer ha aperto il fuoco all’indirizzo di alcuni soggetti che si trovavano all’interno del locale. Il bilancio parla di cinque feriti: due di questi sarebbero del tutto estranei alla vicenda, persone che semplicemente si trovavano all’interno del locale per prendere un caffè. I feriti sono stati trasportati al San Giuliano di Giugliano e all’ospedale di Frattamaggiore. Sul posto si sono recati i carabinieri che hanno messo in sicurezza la zona ed hanno iniziato a ricostruire la sequenza dei fatti.

Agguato di camorra

Per gli investigatori la matrice dell’agguato è camorristica. Tra i tre feriti più giovani, Salvatore Petrillo, 29 anni, imparentato con il capozona degli scissionisti del «Gruppo 167» Pasquale Cristiano, 29 anni, noto anche come «picstick», finito in manette perché, malgrado sottoposto ai domiciliari, aveva sfilato lungo le strade di Arzano in Ferrari, a capo di un corteo di auto di lusso in occasione dei festeggiamenti per la prima comunione del figlio. Gli altri feriti sono: Mario Abate, 61 anni, Roberto Lastra, 36 anni, i due avventori del bar, Vincenzo Merolla, 18 anni, Luigi Casola, 39 anni. L’agguato fa puntare nuovamente la lente su un territorio che, per lungo tempo, è stato una polveriera. Non è tutto. Proprio ad Arzano, è tornato in libertà Giosuè Belgiorno detto «il grande», figlio di Cesare Pagano, fondatore del clan insieme al cognato Raffaele Amato, e referente del sodalizio ad Arzano. Dopo la scarcerazione sono stati esplosi fuochi d’artificio per circa mezz’ora. Si stanno valutando collegamenti tra i due episodi.

24 novembre 2021 | 21:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articolo:
Arzano, sparatoria all’interno del bar Roxy. Ci sono cinque feriti: due erano semplici avventori del locale – Corriere del Mezzogiorno

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parola chiave nella ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Small Business CRM
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Consulenza realizzazione Applicazioni Web