No Green pass Torino, Liccione posta sui social la foto di una famiglia ebrea: «In Australia stanno già… – Corriere della Sera

di Massimiliano Nerozzi

La protesta dai social arriva davanti al Comune: «Chi ghettizza i non vaccinati è un nazista». La Comunità ebraica valuta esposto in Procura

La foto di una famiglia ebrea con la stella gialla di David sul petto che dal settembre del 1941 fu introdotta dai nazisti, il primo passo verso la Shoah: è l’immagine scelta per un post su Facebook di Marco Liccione, uno dei leader della Variante Torinese dei No green pass. «La Storia si ripete cambia la modalità…» scrive. E ancora, la «Citazione di un ebreo ungherese dal documentario “Gli ultimi giorni”». Ovvero: «Le persone si chiedono come mai non abbiamo fatto qualcosa… Non siamo fuggiti…non ci siamo nascosti. Beh…le cose non sono successe all’improvviso…le cose sono andate molto lentamente. Ogni volta che usciva una nuova legge o una nuova restrizione…dicevamo: “Beh…solo un’altra cosa…esploderà. Quando abbiamo dovuto indossare la stella gialla per stare fuori…abbiamo iniziato a preoccuparci”. Era troppo tardi..!». Conclusione del post: «Svegliamoci prima che sarà troppo tardi».

Liccione, a domanda, risponde che non ritiene il paragone esagerato o offensivo: «In Australia stanno già deportando le persone». Ma non ritiene la foto associabile alla protesta avvenuta in piazza a Novara con i no green pass vestiti come deportati: «Quella era una mancanza di rispetto, una irrisione».

E la protesta dai social arriva davanti al Comune di Torino dove Liccione è in presidio (a oltranza) con un cartello con scritto: «Costituzione italiana». E dice: «Chi ghettizza i non vaccinati è un nazista».

Nel frattempo la Comunità ebraica di Torino sta valutando con i propri legali se presentare un esposto alla Procura nei confronti di Liccione. Lo annuncia il presidente della Comunità ebraica di Torino, Dario Disegni. «Dobbiamo valutare con i nostri legali se ci sono gli estremi per sporgere una querela o un esposto, lo valuteremo — dice Disegni intervistato da Radio Veronica One —. So che la Digos si è già mossa e che c’è un rapporto alla Procura, vedremo cosa succederà»

La newsletter del Corriere Torino

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Torino e del Piemonte iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Torino. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui

25 novembre 2021 (modifica il 25 novembre 2021 | 17:49)

Sorgente articolo:
No Green pass Torino, Liccione posta sui social la foto di una famiglia ebrea: «In Australia stanno già… – Corriere della Sera

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Online
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Invia Email di Marketing
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting