Omicidio a Comeana: fermato un uomo, un altro ancora ricercato dai carabinieri [notiziediprato.it] – notiziediprato.it

Il caso dell’assassinio del 38enne freddato a colpi di pistola sulla porta di casa sarebbe praticamente risolto. Una persona è stata portata in caserma nel tardo pomeriggio di ieri e interrogata per ore. Dopo le prime contestazioni ha nominato due avvocati. Investigatori al lavoro per individuare il movente

Sarebbe a portata di mano la soluzione dell’omicidio di Gianni Avvisato, il 38enne ucciso a colpi di pistola sulla porta di casa, in via Boccaccio a Comeana, nel pomeriggio di ieri, mercoledì 24 novembre: i carabinieri, coordinati dalla procura, hanno fermato un uomo, fiorentino di 38 anni, e ne stanno cercando un altro. Ancora presto per dire se la pista imboccata dagli investigatori subito dopo l’omicidio sia davvero quella giusta, ma la sensazione è che il caso sia praticamente risolto. L’uomo fermato, messo di fronte alle contestazioni, avrebbe già nominato due avvocati. Gianni Avvisato, un passato di imprenditore a capo di una palestra a Poggio a Caiano, culturista attualmente nel giro dei locali come barista, è stato ucciso – secondo la ricostruzione che gli inquirenti hanno ricavato dalle testimonianze dei vicini di casa – da due persone che, dopo aver esploso uno o forse due colpi di pistola all’indirizzo della vittima centrandola all’inguine, sono fuggite a bordo di un’auto parcheggiata a circa duecento metri di distanza.

I vicini hanno raccontato di aver sentito una discussione tra due-tre persone, poi uno o due spari e infine due uomini allontanarsi a piedi, salire sull’auto e andarsene. Una fuga che, secondo il poco che trapela in queste ore, è durata pochissimo per almeno una delle due persone. I primi a soccorrere la vittima sono state due persone che abitano nella strada; a loro, Gianni Avvisato avrebbe detto “mi hanno sparato” ma non è chiaro se abbia fatto in tempo ad aggiungere altri particolari, magari un nome. Inutili i tentativi di rianimazione praticati dai sanitari del 118 e inutile anche l’arrivo dell’elisoccorso: il trentottenne è morto,stroncato, pare, da una emorragia.
I carabinieri hanno passato tutta la notte a scandagliare la vita della vittima, originaria di Napoli ma praticamente da sempre residente tra Prato e Firenze; abitava da poco a Comeana e si vedeva pochissimo in giro. Le modalità dell’omicidio fanno pensare ad un regolamento di conti, ad una vendetta ma il fatto che l’esecuzione sia stata compiuta in pieno giorno, in una strada con tante case e senza sfondo, lascia spazio ad una interpretazione diversa: chi impugnava la pistola non aveva forse intenzione di uccidere ma solo di minacciare. Importante, a questo punto, sarà ricostruire il contenuto della discussione che ha preceduto il colpo o i colpi di arma da fuoco.
Gli investigatori sono stati impegnati anche a visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate ovunque sul territorio di Carmignano e, dunque, anche a Comeana. I varchi in ingresso e in uscita e le rotatorie sono monitorare giorno e notte e non è possibile muoversi senza finire in qualche inquadratura. Accertamenti anche sul telefonino della vittima, sugli effetti personali, sulle frequentazioni recenti ma anche più datate alla ricerca di qualsiasi elemento utile a risolvere il caso.

nt

Sorgente articolo:
Omicidio a Comeana: fermato un uomo, un altro ancora ricercato dai carabinieri [notiziediprato.it] – notiziediprato.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Primo su google
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Web Design
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Webinar Software