Comeana, omicidio Gianni Avvisato: fermato uno dei presunti killer – corriere.it

di Marco Gasperetti

Il 38enne, personal trainer e titolare di una palestra, è stato ucciso ieri in provincia di Prato. Forse sono stati due ex amici. Le ultime parole: «Mi hanno sparato, salvatemi»

Raccontano i testimoni di averlo sentito gridare terrorizzato quel ragazzone che non aveva paura di nessuno. E quelle parole si sono trasformate in un incubo che li ha perseguitati tutta la notte. «Aiuto, mi hanno sparato, aiuto salvatemi». Poi le urla si sono trasformate in un lamento e infine in un rantolio. Il proiettile, sparato a bruciapelo, lo ha raggiunto all’inguine e gli ha reciso un’arteria.

È morto in una stradina di Comeana, una paesino frazione di Carmignano, in provincia di Prato, Gianni Avvisato, 38 anni, originario di Napoli, una vita da personal trainer di culturismo, già titolare di una palestra, la Sport e Fitness di Poggio a Caiano, qualche problema con la giustizia pare per droga, il dolore profondo per un fratello morto in un incidente stradale. E infine una crisi che lo aveva lasciato senza lavoro. Negli ultimi tempi faceva il cameriere, un lavoro saltuario.

Lo hanno ucciso in un agguato, l’ex culturista Gianni. Forse sono stati due ex amici che gli hanno suonato alla porta di casa e lo hanno affrontato mercoledì pomeriggio in via Boccaccio, una strada chiusa, davanti a una villetta.

I presunti killer, entrambi fiorentini, poi sono fuggiti su un’auto che avevano parcheggiato nella vicina via Petrarca. Di loro gli inquirenti conoscono nome e cognome.

Il primo, un imbianchino di 36 anni proprietario dell’auto, è già stato fermato . I carabinieri lo hanno rintracciato grazie a un testimone che aveva annotato la targa dell’auto con la quale due persone erano state viste fuggire dopo il delitto in strada. «Non sono io che ho sparato e non sapevo che il mio amico fosse armato», ha raccontato agli investigatori.

Il secondo presunto responsabile, che era agli arresti domiciliari per aver ferito un poliziotto, è riuscito a fuggire ma ha le ore se non in minuti contati. Entrambi pare abbiano precedenti penali anche per droga. E dunque non è escluso che l’omicidio possa essere il frutto di un regolamento di conti.

I due sospettati sono residenti a Firenze nel quartiere popolare dell’Isolotto dove anche la vittima aveva vissuto ed era molto conosciuto.

25 novembre 2021 (modifica il 25 novembre 2021 | 15:19)

Sorgente articolo:
Comeana, omicidio Gianni Avvisato: fermato uno dei presunti killer – corriere.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Realizza un Applicazione Web
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro