Toscana, i mufloni uccisi nel parco dell’Arcipelago sono 2166: 15mila firme per fermare l’esecuzione – Corriere della Sera

La cifra comprende gli abbattimenti dal 1997 ad oggi. Il presidente: «Il piano, approvato dall’Ue, serve a tutelare la biodiversità dell’isola». Gli animalisti: «Progetto scellerato di sterminio»

Le polemiche sulla mattanza (o selezione) dei mufloni dell’Isola del Giglio continua. «Ne hanno già ammazzati quattro e si continuerà ancora», denunciano gli animalisti. Mentre il presidente del Parco dell’Arcipelago Toscano, Giampiero Sammuri, non solo si dice sorpreso di tante reazioni per «poche decine di mufloni presenti nell’Isola» ma in un’intervista a Maremma Oggi conferma che negli ultimi 12 anni nell’isola toscana ne sono stati abbattuti 97, ma che nell’intero parco dalla sua fondazione (1996) sono stati 2166 gli animali uccisi sotto la gestione di 3 presidenti, 3 commissari e 4 diversi direttori. Insomma, il braccio di ferro tra chi vorrebbe salvare tutti gli animali, anche con trasferimenti, e chi invece (ambientalisti compresi) ritiene che per salvare la biodiversità non ci sia altro rimedio che l’abbattimento, continua.

Gli animalisti e i cittadini in campo per fermare l’esecuzione

E mentre gli animalisti (tra questi anche l’ex ministro Michela Vittoria Brambilla) chiedono di fermare il plotone di fucilieri sbarcati sull’isola, e la petizione dei cittadini del giglio pro mufloni ha superato 15 mila firme, la Rete dei Santuari di Animali Liberi scrive che «nonostante tutte le proteste e le tante disponibilità a trasferire e accogliere gli animali la mattanza è iniziata e l’ente Parco intende proseguire, contro ogni etica, nel suo scellerato progetto di sterminio». Un’altra associazione a favore degli animali, Vitadacani, scrive infine che «l’unica cosa che resta da fare è raggiungere l’Isola, ognuno, spontaneamente e personalmente, per riprendere i boschi, la natura, i parchi, ormai invasi dal mondo venatorio e bloccare l’esecuzione». E questo perché «le istituzioni vanno avanti in questo folle progetto di morte, tutti noi abbiamo il dovere e la possibilità di mostrare il nostro sdegno, recandoci sull’isola. I mufloni hanno bisogno di noi». Ma il Parco rassicura che non c’è nessuna strage e neppure plotoni di cacciatori ma solo un piano, approvato anche dall’Ue, per tutelare l’ambiente e la biodiversità.

25 novembre 2021 (modifica il 25 novembre 2021 | 18:05)

Sorgente articolo:
Toscana, i mufloni uccisi nel parco dell’Arcipelago sono 2166: 15mila firme per fermare l’esecuzione – Corriere della Sera

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Posiziona il tuo sito nelle prime pagine dei motori di ricerca
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato