Contagi Covid, il bollettino dell’Emilia Romagna oggi 7 dicembre 2021 – il Resto del Carlino – Il Resto del Carlino

Bologna, 7 dicembre 2021 – Sono stabili i contagi da Coronavirus in Emilia-Romagna. Oggi i nuovi casi sono 1.350 (ieri 1.396 i positivi) rilevati dall’analisi di circa 39mila tamponi. Dieci invece i morti in regione legati alla pandemia (ieri 9). Ma cala la percentuale di positività che passa dal 6,5% di ieri al 3,4% di oggi. Salgono inoltre i ricoveri (+34): sia quelli in terapia intensiva, sia quelli nei reparti non critici. 

I bollettini Covid In Veneto è boom, Zaia: “Covid hospital a Padova e Treviso” – Coronavirus nelle Marche

Covid oggi: il bollettino dell'Emilia Romagna del 7 dicembre 2021

Bollettino Covid Emilia Romagna 7 dicembre 2021

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 466.182 casi di positività, 1.350 in più rispetto a ieri, su un totale di 39.034 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,4%L’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,3 anni.Sui 659 asintomatici, 308 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 7 con lo screening sierologico, 29 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 tramite i test pre-ricovero. Per 305 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Covid: i casi in ogni provincia

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 424 casi; seguono Modena, (191), Rimini (161) e Ferrara (150); poi Cesena (106), Piacenza (85) e Reggio Emilia (75); quindi Ravenna (68) e Forlì (55); infine Imola (22) e Parma con 13 casi. 

La mappa del contagio

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 27.930 a Piacenza (+85 rispetto a ieri, di cui 56 sintomatici), 34.511 a Parma (+13, di cui 3 sintomatici), 54.030 a Reggio Emilia (+75, di cui 55 sintomatici), 77.025 a Modena (+191, di cui 65 sintomatici), 97.601 a Bologna (+424, di cui 232 sintomatici), 15.329 casi a Imola (+22, di cui 12 sintomatici), 28.491 a Ferrara (+150, di cui 59 sintomatici), 38.762 a Ravenna (+68, di cui 42 sintomatici), 21.870 a Forlì (+55, di cui 43 sintomatici), 24.529 a Cesena (+106, di cui 33 sintomatici) e 46.104 a Rimini (+161, di cui 91 sintomatici).

Morti per Covid

Purtroppo, si registrano dieci decessi: uno in provincia di Piacenza (un uomo di 71 anni), uno in provincia di Parma (un uomo di 97 anni); uno in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 95 anni); due nella provincia di Ferrara (una donna di 88 anni e un uomo di 92 anni); uno nella provincia di Ravenna (un uomo di 59 anni) e tre nella provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 78 anni e due donne di 71 e 92 anni, tutti residenti nel cesenate); infine un decesso, registrato dall’Ausl di Piacenza, riguarda una donna di 52 anni residente fuori regione. Nessun decesso nelle province di Modena, Bologna e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.851.

Ricoveri da coronavirus

Sale il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (81, +6 rispetto a ieri); 807 quelli negli altri reparti Covid (+28). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza (invariato rispetto a ieri); 4 a Parma (+1); 4 a Reggio Emilia (+1); 9 a Modena (+3); 22 a Bologna (+1); 4 a Imola (invariato); 9 a Ferrara (invariato); 17 a Ravenna (invariato); 4 a Forlì (invariato); 6 a Rimini (+1). Nessun ricovero a Cesena (-1 rispetto a ieri).

Guariti e casi attivi

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 535 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 425.433. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 26.898 (+805). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 26.010 (+771), il 96,7% del totale dei casi attivi.

Vaccini. Vaia: “La quarta o quinta dose si trasformerà in richiamo annuale”

Rispetto agli interrogativi sui futuri richiami per la profilassi vaccinale, risponde Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani di Roma.  “È molto grave fare annunci su quarta e quinta dose. Siamo più onesti e più corretti, dobbiamo dire due cose. Intanto dobbiamo guardare oltre e secondo me dobbiamo cominciare a pensare di uscire da questa emergenza dicendo che faremo, così come per l`influenza, un vaccino annuale, ma un vaccino che sia aggiornato con le varianti che mano a mano troveremo. Anche il virus influenzale varia: non abbiamo mai detto `facciamo un vaccino con la variante Y`. Adesso tutti abbiamo imparato questo: il virus, questo come altri, varia e varierà, per cui faremo un vaccino annuale – spiega Vaia -. Bisogna imporlo alle cause farmaceutiche, faccio di nuovo mio l`appello della von der Leyen che ha detto che bisogna aggiornare i vaccini. Il Presidente Draghi prenda un po` di coraggio: faccia finire questa emergenza e facciamo un vaccino annuale“, ha aggiunto.

Nel mentre, in Emilia-Romagna sono 3.566.131 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 663.147. Alle 15 di ieri è stata raggiunta la quota di 7.582.687 dosi somministrate dall’inizio della campagna. 

Super Green pass in Emilia-Romagna, Marche e Veneto: cosa cambia da oggi

Controlli Green Pass nei ristoranti e palestre, nessuna multa a Pesaro

Covid in Italia, crescono i contagi. Gimbe: impatto sugli ospedali ridotto

In peggioramento il quadro epidemiologico in Italia. Ieri sono stati registrati 9.503 contagi da coronavirus Sars-CoV-2  su 301.560 i tamponi effettuati, con un tasso di positività del 3,1%. Aumentano i ricoveri nei reparti Covid: +282 ieri, con cui si arriva a 5.879 ricoverati con sintomi. Altri 45 ingressi, invece, in terapia intensiva: sono 745 i posti occupati. Sono 92 i decessi di positivi al virus, registrati nelle scorse 24 ore nel paese. 

“Si conferma la crescita di casi, ma con un impatto sugli ospedali che è notevolmente più modesto rispetto all’era pre-vaccinale”. Così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe.”In era pre-vaccinale, con l’attuale numero di contagi, avevamo il triplo di pazienti ospedalizzati e in terapia intensiva”, ha sottolineato. “Ogni mille casi positivi che abbiamo, il 2,4% viene ricoverato in area medica e il 3xmille va in terapia intensiva. Dobbiamo gestire la pandemia in maniera ordinaria, perché non possiamo più permetterci di intasare gli ospedali ostacolando l’assistenza ai malati delle altre patologie”, conclude.

Altre notizie sul Covid

“Veneto in zona a gialla a Natale”. La previsione del governatore Zaia

Zona gialla: quanto rischiano oggi Emilia Romagna, Marche e Veneto

Sorgente articolo:
Contagi Covid, il bollettino dell’Emilia Romagna oggi 7 dicembre 2021 – il Resto del Carlino – Il Resto del Carlino

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo Sito Web Personalizzato
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro