Rientro in classe e Covid, lo studio: «Con la mascherina FFP2 rischio di contagio trascurabile anche a un… – Corriere della Sera

I risultati di una ricerca condotta dall’università di Padova danno ragione a chi chiede di estendere l’obbligo di questi dispositivi, già previsti per i docenti, anche agli studenti

Nello stesso giorno in cui gli studenti della scuola media Carducci di Modena hanno deciso autonomamente di lasciare l’aula per protesta contro una docente che si rifiutava di indossare la mascherina FFP2, arriva in agenzia la notizia di uno studio dell’università di Padova che implicitamente dà loro ragione, in quanto dimostra che l’uso di questi dispositivi di protezione riducono il rischio di trasmissione del contagio quasi a zero anche a distanze molto ravvicinate. Le mascherine FFP2 sono diventate obbligatorie per legge per tutto il personale della scuola, docenti e bidelli, a partire dal rientro in classe, anche se i sindacati lamentano che i rifornimenti promessi alle scuole dal commissario straordinario Figliuolo sono in ritardo. Mentre gli studenti, almeno per ora, devono indossarle solo sui mezzi pubblici, non in classe dove basta la mascherina chirurgica. Anche se molti genitori fin dal primo giorno di scuola hanno provveduto autonomamente ad acquistarle – al prezzo calmierato di 0,75 euro – per darle ai propri figli come strumento di ulteriore protezione dal contagio.

Lo studio condotto dal gruppo di ricerca di Francesco Picano, del dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova insieme ad alcuni colleghi del Politecnico di Vienna, dell’Università di Udine e della svedese Chalmers University of Technology, propone un modello di quantificazione del rischio di contagio in funzione della distanza interpersonale, delle condizioni ambientali (temperatura e umidità) e del tipo di «evento respiratorio» (parlare, tossire o starnutire) con o senza l’utilizzo di mascherine. La ricerca, pubblicato sul Journal of the Royal Society Interface, dimostra che non esiste una distanza di sicurezza «universale», in quanto essa dipende appunto dalle variabili di cui sopra. Ad esempio, considerando un colpo di tosse (con media carica virale) si può avere un alto rischio di contagio entro i 2 metri in condizioni di umidità relativa media mentre diventano 3 con alta umidità relativa, sempre senza mascherina. Quel che è certo è che l’uso di dispositivi di protezione individuale riduce sensibilmente il rischio di contagio: l’utilizzo della mascherina FFP2, in particolare, lo rende trascurabile anche a un metro di distanza.

Le conclusioni dello studio danno ragione alla richiesta avanzata dal sindacato dei presidi Anp di estendere l’obbligo della mascherina anche agli studenti che da quest’anno possono stare tutti in classe anche senza rispettare la distanza minima di un metro. Un’eventualità su cui il ministro Patrizio Bianchi si è detto disponibile. Intervistato qualche giorno fa da Rainews 24 ha detto: «E’ un tema importante, ho capito che sta molto a cuore e lo porrò in evidenza al Consiglio dei Ministri».

14 gennaio 2022 (modifica il 14 gennaio 2022 | 18:20)

Sorgente articolo:
Rientro in classe e Covid, lo studio: «Con la mascherina FFP2 rischio di contagio trascurabile anche a un… – Corriere della Sera

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Real Time
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Videochiamate per le Aziende
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999987 Il tuo sito web Personalizzato