Il bollettino Covid di oggi 14 gennaio 2022: 186.253 casi e 360 decessi – Today.it

Il bollettino di oggi, venerdì 14 gennaio 2022 registra 186.253 casi e 360 decessi. Ieri i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore erano stati 184.615, con 316 nuovi decessi, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso di positività oggi arriva al 16,4%, rispetto al 15,6% segnato il giorno precedente. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 140.548. I dimessi guariti in totale sono 5.817.138. I pazienti in terapia intensiva sono 1.679, 11 in più rispetto ieri, con 136 ingressi giornalieri. I ricoverati con sintomi sono 18.019, 371 in più rispetto al giorno prima. Gli attualmente positivi in Italia sono 2.398.828. I casi totali dall’inizio della pandemia sono 8.356.514.

Le regioni che cambiano colore e le nuove regole da lunedì in giallo e arancione 

Intanto si ragiona sulle sorti del bollettino stesso. Le Regioni chiedono che chi arriva in ospedale con altre patologie e viene scoperto positivo al Covid solo perché il test è obbligatorio prima dell’accesso non finisca nel calcolo dei posti occupati. E il Governo sembra intenzionato a dare l’ok. Una novità non da poco, che renderebbe più difficili i cambi di colore dei territori.

Coronavirus, il bollettino di venerdì 14 gennaio 2022

  • Nuovi casi: 186.253
  • Attualmente positivi: 2.398.828
  • Deceduti: 360
  • Totale deceduti: 140.548
  • Dimessi/Guariti:  5.817.138
  • Ricoverati:  +371, totale 18.019
  • Ricoverati in terapia intensiva: +11, totale 1.679
  • Ingressi del giorno in terapia intensiva: 136
  • Tamponi: 1.132.309
  • Totale casi: ieri 8.356.514.

Bollettino venerdì 14 gennaio 2022-2

Coronavirus, la mappa dei contagi 

Un nuovo decesso e 587 nuovi casi positivi al covi d’19 in Valle d’Aosta che portano il totale delle persone contagiate dal virus da inizio emergenza ad oggi a 23.048. I positivi attuali sono 5994 di cui 5925 in isolamento domiciliare, 63 ricoverati in ospedale, sei in terapia intensiva. I guariti complessivi sono 16.560, +440 rispetto a ieri. I casi fino ad oggi testati sono 119.027 mentre i tamponi effettuati sono 395.407. Con il decesso di oggi salgono a 494 le persone decedute in Valle d’Aosta risultate positive al Covid da inizio epidemia.

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 11.605 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.769 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,24 per cento. Sono inoltre 19.526 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.815 casi (14,42%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 44 mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 369. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

Lieve calo dei nuovi casi positivi in Alto Adige: sono 2.471 i contagi da Covid-19 individuati nel bollettino quotidiano dell’Azienda sanitaria provinciale (erano 2.654 ieri). In tutto 15.829 i tamponi analizzati nelle ultime 24 ore: 2.615 test pcr (che hanno individuato 405 casi) e 13.214 antigenici (2.066 quelli positivi). La quasi totalità dei contagi (il 91%) ha meno di 60 anni. Quasi un terzo dei casi totali è nella fascia 0-19. Nell’ultimo aggiornamento ci sono anche due vittime.

Altri 20mila contagi in Emilia-Romagna, su quasi 70mila tamponi, un lieve calo dei ricoverati nelle terapie intensive, mentre è del 2,4% l’aumento nei reparti Covid. Sono i dati del bollettino quotidiano della Regione Emilia-Romagna che conta però anche 24 morti tra cui una 44enne in provincia di Parma e un 43enne in quella di Forlì-Cesena. I nuovi positivi sono esattamente 20.346, i ricoverati nelle terapie intensive 148 (-3 rispetto a ieri), 98 non vaccinati, i pazienti nei reparti Covid sono 2.312 (+54). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 4.682 più 560 dell’Imolese, seguita da Modena (2.689). I guariti sono 2.971, i casi attivi 276.793 (+17.351), il 99,1% del totale in isolamento a casa.

Due decessi per Covid in Trentino, dove i nuovi contagi sono 2.237, con una incidenza del 17%. Il totale dei ricoverati è 148, di cui 23 in rianimazione, a fronte di 10 nuovi ricoveri e 13 dimissioni. “I dati dicono che dei tre criteri per il passaggio in arancione quello che ci permette di rimanere in gialla è l’ospedalizzazione escluse le intensive, perché siamo a 125 e il limite per il passaggio è 156 e quindi non avremo nessuna classificazione diversa da parte del ministero e continua il periodo in zona gialla del Trentino. Questo nonostante l’importante crescita dei ricoveri nei giorni scorsi”, ha detto il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti.

In Piemonte sono 14.609 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 12.392 dopo test antigenico), pari al 14% di 104.007 tamponi eseguiti, di cui 89.197 antigenici. Degli 14.609 nuovi casi gli asintomatici sono 10.134 (69,4%). I ricoverati in terapia intensiva sono 147 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.930 (invariati rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 160.774. Ventuno i decessi.

E’ il boom di ricoveri ospedalieri, 125 in più in sole 24 ore, il dato saliente del bollettino giornaliero del Covid oggi in Veneto. I nuovi contagi sono 18.357, in moderato aumento rispetto al dato di ieri (+401), mentre sono 29 le vittime. Dall’inizio della pandemia il totale dei contagi è pari a 848.874. Gli attuali positivi sono 232.482 (+8.337). Molto pesante la pressione sugli ospedali: nei reparti medici sono ricoverati 1.727 pazienti Covid (+125), nelle terapie intensive 208.

In Liguria gli attualmente positivi sono 51.149, 1.985 più di ieri. Gli ospedalizzati sono 734, 18 più di ieri. Tra questi 43 sono in terapia intensiva (+3 rispetto a ieri). Ventuno le vittime.

Da oggi la Regione Marche ‘recepisce’ anche nel bollettino giornaliero dei casi di positività al Covid, e nel computo dei contagi, la disposizione nazionale che ha dato via libera nei giorni scorsi alla validità del solo tampone antigenico rapido (senza conferma del molecolare) per diagnosticare positività ed entrare/uscire dalla quarantena. Oggi nel conteggio l’Azienda sanitaria unica regionale (Asur) recupera anche il tracciamento integrato e per questo rispetto a ieri (1.995 positivi), si registra un’impennata di casi: sono 4.257 per un’incidenza su 100mila abitanti pari a 1.027,76 (ieri 813,04).

I nuovi casi Covid registrati in Toscana sono 11.859 su 71.095 test di cui 22.670 tamponi molecolari e 48.425 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,68% (67,3% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il governatore Eugenio Giani. Rispetto a ieri i casi giornalieri sono in calo a fronte di un numero di tamponi inferiore, per un tasso di positività praticamente invariato: nel precedente report i contagi erano 13.151 su 77.388 test e un’incidenza di nuovi positivi del 16,99% (69,3% sulle prime diagnosi).

Nel Lazio su 28.112 tamponi molecolari e 74.020 antigenici per un totale di 102.132 test, si registrano oggi 15.307 nuovi casi positivi al Covid-19 (piu’ 5.035 rispetto a ieri), con 8.547 contagi a Roma. Inoltre, si registrano 25 decessi (meno 9 rispetto a ieri) e 5.204 guariti. Per quanto riguarda l’occupazione dei posti letto negli ospedali, i ricoverati sono 1.675 (piu’ 55 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive sono stabili a 204

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 3.653 i nuovi contagi registrati (su 12.383 tamponi effettuati), e 8 morti (per un totale di 1.708 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +2.183 attualmente positivi, +16 ricoveri (per un totale di 446) e, infine, -2 terapie intensive (per un totale di 32).

Sono 3570 (di eta’ compresa tra 2 mesi e 100 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 159002. Dei positivi odierni, 2225 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi e sale a 2689. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 7225 tamponi molecolari (1810690 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 22454 test antigenici (2230257). Il tasso di positivita’, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, e’ pari a 12.02 per cento.

La Campania fa registrare oggi 20.206 casi di positività al Covid-19, rilevati a fronte di 100.228 test processati (59.122 antigenici e 41.106 molecolari). In 11.254 sono risultati positivi all’antigenico, mentre 8.952 persone sono risultate positive al tampone molecolare. A comunicarlo è l’unità di crisi della Regione, precisando che i dati tengono conto dell’aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute. Sono 26 i deceduti, 20 morti nelle ultime 48 ore e sei deceduti in precedenza ma registrati ieri. Sono 79 i ricoveri ospedalieri in terapia intensiva, mentre i ricoverati in posti letto di degenza sono 1.191.

In Basilicata, nella giornata di ieri, sono stati processati 2.648 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid, di cui 921 (e di questi 878 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 286 guarigioni, di cui 271 relative a residenti. Registrato inoltre un decesso all’ospedale San Carlo di Potenza di un paziente residente a Lagonegro (Potenza). Lo rende noto la task force regionale. 

In Puglia dei 75.448 test processati 9.757 hanno dato esito positivo. Si tratta del 12,93% del totale. Gli attualmente positivi sono 84.659 di cui 530 ricoverati in area non critica Covid (35 in più rispetto a ieri) e 56 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri). Sono otto le vittime del virus che fanno salire a 7.047 il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi.

Nuovo aumento dei contagi in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore si registrano 1.549 casi confermati di positività al Covid (erano 1.296 nel precedente bollettino) sulla base di 4.757 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 19.867 tamponi per un tasso di positività del 7,8%. In calo i ricoveri: i pazienti nei reparti di terapia intensiva sono 26 (- 2), quelli in area medica 227 (- 4); 18.934 sono i casi di isolamento domiciliare (+ 765). Si registrano tre decessi: un uomo di 79 anni e una donna di 83 residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, e una donna di 81 anni della provincia di Oristano.

Sorgente articolo:
Il bollettino Covid di oggi 14 gennaio 2022: 186.253 casi e 360 decessi – Today.it

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999980 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Free Web Hosting
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Pubblicità via Email