La preghiera e ricordo dei residenti di corso Rosselli per Paolo, il senzatetto morto di freddo – La Stampa

Paolo da due anni viveva per strada, giorno e notte. E da un po’ di tempo non si muoveva più dalla “sua” panchina di corso Rosselli, di fronte alla tabaccheria al numero 125. Dove ieri è stato ritrovato morto dai residenti: il suo, ormai, era un volto familiare nel quartiere. «Stava male, ma non voleva aiuto», spiega chi ha cercato in tutti i modi di aiutarlo. Ogni volta Paolo mandava via i volontari e chi gli proponeva una sistemazione diversa. Eppure ogni mattina ripeteva al barista al civico 129, poco distante dalla sua panchina, la solita frase: «Si muore di freddo, oggi». I residenti di corso Rosselli si sono raccolti in preghiera davanti alla “sua” panchina. Di Daniele Solvaggione (Reporters)

01:35
Sorgente articolo:
La preghiera e ricordo dei residenti di corso Rosselli per Paolo, il senzatetto morto di freddo – La Stampa

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Ugo Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Servizi B2B di Video Conferenza
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999986 Cloud Realtime
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche