Draghi sul ddl Concorrenza manda in apnea Salvini e Berlusconi. A un passo dalle dimissioni – Il Foglio

Informava il Parlamento. Convocava i suoi ministri. A metà pomeriggio, la giornata di Mario Draghi, e dei giornalisti, è cambiata. Per un’ora circa, il governo, le redazioni, sono andate in apnea. Erano le 17.35 quando su un centinaio di telefoni è apparso lo stesso messaggio: “Il Consiglio dei ministri viene convocato alle ore 18.00. All’odg comunicazioni del presidente”. Nessuno era stato allertato. Nessuno era nelle condizioni di anticipare il contenuto. Lo hanno pensato in tanti, detto qualcuno: “Così si annunciano solo le dimissioni”. Le linee telefoniche di Palazzo Chigi risultavano occupate. Le prime pagine dei quotidiani venivano lasciate aperte, le altre pronte a essere smontate. Voleva fargli prendere uno spavento. Il governo metterà la fiducia sul ddl Concorrenza.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Accedi Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE

Sorgente articolo:
Draghi sul ddl Concorrenza manda in apnea Salvini e Berlusconi. A un passo dalle dimissioni – Il Foglio

User ID Campaign ID Link
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999978 Fiasconaro
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999988 Parole chiavi nelle ricerche
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999997 Servizi B2B di Video Conferenza
d9a95efa0a2845057476957a427b0499 l-99999995 Gestione Contatti